26 giugno 2022
Aggiornato 05:00
Il messaggio del presidente Usa

Francia, Trump si congratula con Macron per «l'ampia vittoria». Ma avrebbe preferito Marine?

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è congratulato con Emmanuel Macron per l'ampia vittoria conseguita alle presidenziali francesi. Chissà se, però, avrebbe in cuor suo sperato in una vittoria di Marine Le Pen

WASHNGTON - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è congratulato con Emmanuel Macron per la «ampia vittoria» alle presidenziali francesi. «Congratulazioni a Emmanuel Macron per la sua grande vittoria oggi come nuovo presidente della Francia», ha twittato Trump, «non vedo l'ora di lavorare con lui».

Congratulations to Emmanuel Macron on his big win today as the next President of France. I look very much forward to working with him!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 7 maggio 2017

Trump avrebbe preferito Marine?
In passato, molto si è speculato intorno alle simpatie politiche di Donald Trump per i movimenti populisti europei. In effetti, Marine Le Pen è stata tra i primi a esultare e congratularsi con il tycoon newyorchese divenuto presidente degli Stati Uniti, e lo stesso Trump, subito dopo l'ultimo attacco terroristico che ha colpito Parigi, in un tweet aveva profetizzato che la vicenda avrebbe inciso fortemente sul risultato delle elezioni.

Another terrorist attack in Paris. The people of France will not take much more of this. Will have a big effect on presidential election!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 21 aprile 2017

Verso una istituzionalizzazione
Non solo: negli scorsi mesi ha numerose volte espresso, direttamente o attraverso il suo team, qualche perplessità a proposito del funzionamento dell'Unione europea, di cui non appariva sostenitore. Nel periodo in cui il suo consigliere è stato Steve Bannon, in particolare, Trump sembrava voler preferire che i rapporti tra Usa e Europa seguissero i canali bilaterali nazionali, piuttosto che considerare l'Ue come un solo blocco. Nelle ultime settimane, però, l'approccio del Presidente Usa sull'argomento sembra essersi "istituzionalizzato"

L'America di Macron
Il tweet enfatico di congratulazioni a Macron, tuttavia, non può nascondere le differenze di vedute e di valori che separa l'inquilino della Casa Bianca e quello dell'Eliseo. D'altra parte, c'è un'ampia parte dell'America - quella della finanza, delle multinazionali, delle imprese di mercato, dei think tank, delle Clinton e degli Obama - che ieri sera ha tirato un respiro di sollievo. Perché lo status quo è salvo, e perché i populismi che strizzano l'occhio a Putin ancora non sembrano avere la forza necessaria per prevalere.