21 ottobre 2019
Aggiornato 18:00
Primo faccia a faccia dal 1958

Storica stretta di mano tra Usa e Cuba

Sta spopolando la foto che ritrae il Segretario di Stato americano John Kerry e il suo omologo cubano Bruno Rodriguez stringersi la mano. Ieri sera a Panama i due hanno tenuto uno storico incontro, alla vigilia del summit delle Americhe che si tiene oggi e domani. E un sondaggio stupisce: Obama, per i cubani, è più popolare dei fratelli Castro.

PANAMA CITY (askanews) - Il segretario di Stato Usa John Kerry e il suo omologo cubano Bruno Rodriguez hanno tenuto uno storico incontro a Panama ieri sera alla vigilia del summit delle Americhe che si tiene oggi e domani. Sull'account Twitter del Dipartimento di Stato americano è stata postata una foto dei due mentre si stringono la mano, nel primo incontro tra i capi delle diplomazie dei due Paesi dal 1958. 

OBAMA PIÙ POPOLARE DEI CASTRO - Nei giorni scorsi, ha fatto scalpore un sondaggio secondo cui il 97% dei cubani ritiene che il processo di normalizzazione dei rapporti tra l'Avana e Washington porterà benefici a Cuba, dove il presidente americano Barack Obama risulta più popolare dei due fratelli Castro. Lo studio è stato condotto sull'isola dalla Bendixen&Amandi International, per conto di Univision e Washington Post, pubblicato alla vigilia del vertice delle Americhe a Panama, dove Obama e Raul Castro avranno un primo faccia a faccia dopo l'annuncio del disgelo, lo scorso dicembre.

80% DEI CUBANI: OPINIONE POSITIVA DI OBAMA - Circa l'80% dei cubani ha dichiarato di avere un'opinione «molto positiva» o «in qualche modo positiva» di Obama, contro il 17% che ha un'opinione negativa, mentre solo il 47% ha detto di avere un'opinione positiva di Raul Castro, contro il 48% che disapprova il suo operato. Lo stesso Fidel Castro gode del sostegno del 44% delle persone interpellate, mentre il 50% lo disapprova.

96% CHIEDE REVOCA DELL'EMBARGO - Secondo il sondaggio, il 96% dei cubani chiede la revoca dell'embargo commerciale Usa, a fronte di un 79% che si dice insoddisfatto del sistema economico cubano. La maggioranza dei cubani, il 53%, si è detta anche insoddisfatta del sistema politico, e il 58% ha un opinione negativa del partito comunista.