2 dicembre 2021
Aggiornato 23:00
Politica

Francia: il secondo turno delle amministrative conferma la svolta a destra

I moderati dell'Ump sono arrivati in testa a livello nazionale con quasi il 46% dei voti, mentre il Front National di Marine Le Pen diventa il terzo partito raccogliendo quasi il 7% e conquistando oltre 10 comuni. Crollano invece i socialisti del presidente Hollande che ha subìto una pesante sconfitta, raccogliendo solo il 40,57% dei consensi

PARIGI – Il secondo turno delle amministrative francesi ha visto confermata l'avanzata della destra nel Paese. I moderati dell'Ump sono arrivati in testa a livello nazionale con quasi il 46 per cento dei voti, mentre il Front National di Marine Le Pen diventa il terzo partito raccogliendo quasi il 7 per cento e conquistando oltre 10 comuni.

AVANZANO LE DESTRE - «Era stato detto che l'Ump non era capace di conquistare il cuore dei francesi, ma abbiamo dimostrato di essere il primo partito» ha detto il leader della destra Jean-Francois Copè. «La Francia va male e l'alternanza tra socialisti e Ump non ha cambiato niente, per questo i francesi cercano una alternativa, questa elezioni sono state un enorme successo per noi» ha detto la leader del Front National, Marine Le Pen.

CROLLO SOCIALISTA - Crollano invece i socialisti del presidente Hollande che ha subìto una pesante sconfitta, raccogliendo solo il 40,57 per cento dei consensi. La sinistra ha perso ben 155 municipi con più di 9mila abitanti ma riesce a conservare Parigi con Anne Hidalgo prima donna sindaco della capitale. «E' una sconfitta per il governo e la maggioranza e la responsabilità è collettiva»: ha detto il primo ministro francese, Jean-Marc Ayrault. Atteso un rimpasto di governo.