14 novembre 2019
Aggiornato 00:30
Una nuova ondata di freddo polare sta paralizzando gli Stati Uniti

Atlanta, la città degli zombie

Le immagini di auto abbandonate e code infinite sulle autostrade per scappare dalla città in preda a un invasione di zombie (la serie inizia proprio ad Atlanta, in Georgia) sono diventate realtà ieri sera. Per fortuna almeno gli zombie non c'erano

ATLANTA - Gli sceneggiatori della serie tv The Walking Dead avevano già previsto tutto, escludendo soltanto due elementi: la neve e il ghiaccio. Le immagini di auto abbandonate e code infinite sulle autostrade per scappare dalla città in preda a un invasione di zombie (la serie inizia proprio ad Atlanta, in Georgia) sono diventate realtà ieri sera. Per fortuna almeno gli zombie non c'erano, ma la capitale della Georgia e altre nove grandi città del Sud degli Stati Uniti sono state paralizzate da un'ondata di freddo, con persone che hanno passato l'intera notte, fino a 18 ore, in strada nel tentativo di tornare a casa dopo il lavoro.

Milioni di cittadini si chiedono ora come sia potuto accadere e vogliono una spiegazione dal sindaco, che ha subito messo le mani avanti. In un'intervista a Cnn, Kasim Reed, ha detto che la città ha risposto bene all'emergenza e che i cittadini «non sono arrabbiati con lui». Per poi aggiungere: «I problemi di traffico sulla strada statale che porta in città non sono un problema mio, le nostre strade sono pulite».

11 ORE DI CODA - Su Twitter e Facebook gli abitanti dell'area hanno scritto migliaia di messaggi per denunciare quanto accaduto. «Non è possibile, oltre 11 ore di coda», e ancora «State a casa». Questi sono alcuni dei post più ricorrenti sui social network. L'incredibile ondata di freddo (che qualche settimana fa aveva colpito gli Stati del nord con temperature vicino ai -20 gradi) ha fatto proclamare lo stato di emergenza ai governatori Alabama, Georgia, Louisiana, Mississippi, North e South Carolina. E una nevicata ha colpito anche New Orleans, Mississippi, dove tra il 1853 al 2008 ha nevicato solo 17 volte.

Il governatore della Georgia, John Nathan Deal, ha tenuto una conferenza stampa per cercare di porre fine alle polemiche sostenendo di aver fatto il possibile per cercare di non far degenerare la già difficile situazione. Deal ha mandato l'esercito sulle strade per distribuire cibo e beni di conforto alle persone intrappolate e ha detto: «Nessuna persona ha negato rifugio a chi si è trovato in mezzo alla neve e al gelo».