1 aprile 2020
Aggiornato 14:00
Londra

Ex Ministro britannico condannato a 8 mesi, mentì su punti patente

E' possibile, almeno in Gran Bretagna, dove l'ex ministro dell'Energia, il liberaldemocratico Chris Huhne, dovrà farsi otto mesi di carcere, e altrettanti ne sconterà la sua ex moglie Vicky Pryce, per «ostruzione della giustizia»

LONDRA - Un ex ministro in prigione per aver mentito sulle infrazioni dei limiti di velocità e i punti della patente? E' possibile, almeno in Gran Bretagna, dove l'ex ministro dell'Energia, il liberaldemocratico Chris Huhne, dovrà farsi otto mesi di carcere, e altrettanti ne sconterà la sua ex moglie Vicky Pryce, per «ostruzione della giustizia».

SICURI CHE L'AVREBBERO FATTA FRANCA - L'ex ministro ha dovuto ammettere di aver convinto la moglie ad assumersi le sue infrazioni al volante nel 2003, per evitare il ritiro della patente. Le cose però non sono andate come previsto: nel 2011 Pryce lo accusò di averla costretta a dichiarare il falso per vendicarsi dopo che il marito - con cui aveva avuto tre figli - l'aveva lasciata per mettersi con una sua assistente bisessuale. Nonostante abbia cercato di dimostrare di aver subito una costrizione dall'ex marito, Pryce è stata condannata assieme a lui.
Nel pronunciare la sentenza nel Tribunale di Southwark a Londra, il giudice Nigel Sweeney ha redarguito i due, rimproverandoli per aver commesso l'infrazione «sicuri che l'avrebbero fatta franca» grazie alle loro «carriere stellari». «Qualsiasi aspetto tragico è totalmente colpa vostra».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal