3 marzo 2024
Aggiornato 17:00
La decisione della Procura di Nanterre

Morte Arafat, aperta inchiesta per omicidio

L'apertura dell'inchiesta fa seguito al deposito di una denuncia contro ignoti per omicidio, con la costituzione come parte civile - il 31 luglio - di Suha Arafat, la vedova del leader dell'Autorità Palestinese, morto l'11 novembre 2004 in un ospedale militare nei pressi di Parigi

PARIGI - La procura di Nanterre ha aperto oggi un'inchiesta giudiziaria sulla morte di Yasser Arafat nel 2004, con l'ipotesi di omicidio. Lo si apprende da fonti vicine al dossier. L'apertura dell'inchiesta fa seguito al deposito di una denuncia contro ignoti per omicidio, con la costituzione come parte civile - il 31 luglio - di Suha Arafat, la vedova del leader dell'Autorità Palestinese, morto l'11 novembre 2004 in un ospedale militare nei pressi di Parigi.

TROVATE TRACCE DI POLONIO - La denuncia per omicidio è stata presentata dopo la scoperta di tracce di polonio, una sostanza radioattiva altamente tossica, su degli effetti personali di Arafat, scoperta che ha rilanciato la tesi dell'avvelenamento.
Uno o più giudici istruttori saranno nominati a breve per condurre l'inchiesta aperta dalla procura di Nanterre, competente per i fatti avvenuti a Clamart, località dove si trova l'ospedale militare in cui è stato ricoverato il leader palestinese.