12 luglio 2020
Aggiornato 00:30
Tragedia in Brasile

Crollo tre edifici a Rio, 4 morti e 22 dispersi

Le cause del crollo sono ancora ignote, ma l'ipotesi più accreditata è quella di un «cedimento strutturale» di uno dei tre edifici, costruiti negli anni Quaranta

RIO DE JANEIRO - Dalle macerie del crollo di tre edifici in una zona centralissima di Rio de Janeiro sono stati estratti finora i corpi di 4 persone, ma altre 22 risultano disperse; i feriti sono 6 di cui uno grave. Il sindaco di Rio, Eduardo Paes, ha decretato tre giorni di lutto a partire da oggi.

Le cause del crollo sono ancora ignote, ma l'ipotesi più accreditata è quella di un «cedimento strutturale» di uno dei tre edifici, costruiti negli anni Quaranta. Sembra inoltre che fossero in corso ristrutturazioni in alcuni appartamenti di uno degli immobili, situati dietro il teatro comunale, una zona storica di Rio molto frequentata di giorno e semideserta la sera.
Dal Forum di Porto Alegre, il presidente del Brasile, Dilma Rousseff, ha detto di «seguire da vicino» le ricerche dei dispersi e ha espresso la speranza di ritrovare qualche sopravvissuto. Il Brasile si appresta ad ospitare i Mondiali di calcio nel 2014 e le Olimpiadi nel 2016.