16 novembre 2019
Aggiornato 03:00
La direzione dovrà valutare i danni

Sudafrica, il parco Kruger chiuso per inondazioni

Le forti piogge cadute negli ultimi giorni hanno infatti gonfiato i corsi d'acqua che attraversano il parco, abbattendo diversi ponti. Lo ha dichiarato all'Afp il portavoce del parco, William Mabasa, precisando che sono stati evacuati una sessantina di turisti

JOHANNESBURG - Le autorità sudafricane hanno chiuso il celebre parco nazionale Kruger, a nord est del Paese, a causa delle inondazioni che lo hanno investito. Le forti piogge cadute negli ultimi giorni hanno infatti gonfiato i corsi d'acqua che attraversano il parco, abbattendo diversi ponti. Lo ha dichiarato all'Afp il portavoce del parco, William Mabasa, precisando che sono stati evacuati una sessantina di turisti.

«Abbiamo chiuso il parco», ha detto, spiegando che la misura interessava solo i visitatori giornalieri mentre i turisti che devono trascorrere la notte nel parco sono stati autorizzati a restare». «Ci sono persone che sono state prelevate in aereo in alcune parti del parco, altre che partecipavano ad un safari sono state riportate a Skukuza (il campo principale, ndr). Ci sono 60 persone nel sud che sono state trasportate ieri a Skukuza perché erano isolate», ha detto. Una cinquantina di turisti erano ancora isolati nel pomeriggio di oggi, secondo l'agenzia Sapa.Le auto di sei turisti stranieri, fra cui quattro italiani e due britannici, sono state trascinate via da un fiume in piena, senza conseguenze per gli occupanti, ha aggiunto il direttore del parco, David Mabunda.

La direzione dovrà adesso valutare i danni. L'acqua, secondo Mabasa, ha inghiottito «un gran numero di ponti», ma la situazione non è grave come nel 2000, quando erano stati gravemente danneggiati edifici e strade. Secondo il direttore, David Mabunda, il Kruger oggi funzionava di nuovo all'80%. Gli animali non hanno subito conseguenze, sempre per Mabunda: hanno avvertito il pericolo e hanno lasciato le zone più a rischio prima del diluvio, ha spiegato.
Grande come il Galles, il parco nazionale Kruger è una delle principali mete turistiche del Sudafrica con circa un milione di visitatori all'anno. La regione è stata colpita da piogge torrenziali: secondo i media locali, circa 150 persone che si erano rifugiate sui tetti sono state soccorse in delle località limitrofe.