14 agosto 2020
Aggiornato 16:00
600esimo anniversario della nascita

Sarkozy celebrerà Giovanna d'Arco

Onorò la sua figura anche durante la campagna elettorale del 2007. Nata il 6 gennaio 1412 a Domrémy, Giovanna d'Arco è considerata in Francia il simbolo della lotta contro gli eserciti inglesi nella guerra dei 100 anni (1337 a 1453)

PARIGI - Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, celebrerà domani il 600e anniversario della nascita di Giovanna d'Arco, figura emblematica della storia di Francia, negli ultimi anni monopolizzata dall'estrema destra transalpina. La visita del capo dello Stato sui luoghi simbolo della vita della 'Pulzella d'Orleans', nei Vosgi e nella Meuse, nell'est del Paese, si terrà alla vigilia di una commemorazione a Parigi del Fronte nazionale, principale partito dell'estrema destra, in presenza di Jean-Marie Le Pen e della figlia Marine, candidata alle presidenziali del 2012.
Il presidente farà tappa a Domremy-la-Pucelle (Vosgi), considerata la città natale di Giovanna. Il capo dello Stato, che dovrebbe annunciare ufficialmente la sua candidatura per un secondo mandato all'Eliseo a febbraio, aveva già esaltato la «Pulzella d'Orleans» durante la campagna per le presidenziali del 2007.

Simbolo della lotta contro gli eserciti inglesi - Nata il 6 gennaio 1412 a Domrémy, Giovanna d'Arco è considerata in Francia il simbolo della lotta contro gli eserciti inglesi nella guerra dei 100 anni (1337 a 1453). Considerata molto pia, fu condannata ad essere bruciata viva dopo un processo per eresia. Riabilitata e innalzata al rango di martire, è stata beatificata e canonizzata all'inizio del XXesimo secolo. Largamente presente nei manuali scolastici dal XIXesimo secolo, diventa il simbolo dell'Azione francese, il principale partito dell'estrema destra fino all'emergere del Fronte nazionale negli anni '80. Da più di 20 anni, il partito dei Le Pen organizza ogni primo maggio una cerimonia in sua memoria.