5 dicembre 2020
Aggiornato 06:00
Stati Uniti | Consumi

Spray al peperoncino contro gli «avversari» nella corsa ai saldi

Ressa per il «Black Friday» in un Wal-Mart a Los Angeles. Medici e vigili del fuoco si sono precipitati al grande magazzino per prestare soccorso: fortunatamente, nessuna delle vittime ha riportato gravi danni

LOS ANGELES - Non appena un grande magazzino californiano ha aperto le porte per il Black Friday, la giornata di saldi che inaugura la stagione degli acquisti natalizi, una donna ha utilizzato lo spray al peperoncino per allontanare altri acquirenti dalla merce che desiderava. A causa della ressa, in totale sono state venti le persone colpite, di cui una decina accidentalmente. Il tutto è accaduto giovedì sera in un negozio della catena Wal-Mart, vicino a Los Angeles.
Pochi minuti dopo le 22, quando nel grande magazzino è suonato il fischio d'inizio degli sconti, i reparti erano già pieni di gente a caccia di affari. Verso le 22.20, nella sezione dedicata all'elettronica, una donna ha utilizzato lo spray urticante per tenere lontani alcuni acquirenti che stavano rimuovendo l'involucro di plastica alla merce che voleva anche lei.

«La gente ha iniziato a urlare, spingendosi e tirandosi, e in breve tutta l'area era piena di spray al peperoncino», ha raccontato al Los Angeles Times un residente della zona. Un'altra cliente di Wal-Mart, testimone dell'accaduto, Alejandra Sacramento, ha detto di aver visto «cinque persone in brutte condizioni: sono state colpite con lo spray in faccia, avevano il volto molto gonfio e rosso, e tossivano».
Medici e vigili del fuoco si sono precipitati al grande magazzino per prestare soccorso: fortunatamente, nessuna delle vittime ha riportato gravi danni. Gli agenti della polizia di Los Angeles stanno lavorando per identificare la donna colpevole dell'aggressione.