23 gennaio 2020
Aggiornato 00:00
Colombia

La Betancourt chiede risarcimento per il suo sequestro

L'ex candidata alle elezioni presidenziali colombiane vuole dal governo 6,8 milioni di dollari

BOGOTÀ - Ingrid Betancourt, l'ex candidata alle elezioni presidenziali in Colombia, sequestrata e tenuta in ostaggio per sei anni dai ribelli delle Farc, ha chiesto al governo un risarcimento di 6,8 milioni di dollari per i danni subiti durante la prigionia. La richiesta di risarcimento è stata resa nota ieri dal governo di Bogotà, che ha espresso la sua sorpresa e la sua costernazione per la richiesta.

Betancourt, rapita nel febbraio 2002 dai ribelli delle Farc (Forze armate rivoluzionarie della Colombia), fu liberata nel 2008 dall'esercito colombiano, insieme ad altri 14 ostaggi (tra cui tre americani). Betancourt non ha fornito spiegazioni sulla sua richiesta di risarcimento, presentata al ministero della Difesa il 30 giugno.