22 febbraio 2020
Aggiornato 21:30

Terremoto in Cina, sale a 1.144 il numero dei morti

I dispersi sono ancora 417. Il nuovo bilancio ufficiale è stato diffuso dall'agenzia di Stato cinese, Xinhua

JIEGU - E' salito a 1.144 il numero dei morti nel violento terremoto che ha colpito mercoledì scorso la provincia cinese di Qinghai: il nuovo bilancio ufficiale è stato diffuso dall'agenzia di Stato cinese, Xinhua, che ieri aveva parlato di 791 vittime; le persone disperse sono ancora 417.
Proseguono dunque le ricerche dei sopravvissuti e cominciano ad arrivare gli aiuti d'urgenza nella zona devastata dal sisma, dove si è recato anche il capo del governo cinese Wen Jiabao.

Migliaia di senzatetto hanno trascorso la seconda notte all'addiaccio, in una regione che si trova a quote elevate dell'altopiano tibetano e dove le temperature nella notte scendono sotto lo zero. I primi camion carichi di aiuti sono arrivati nella città di Jiegu, molto vicina all'epicentro del sisma, dove l'85% degli edifici sono crollati.