19 novembre 2019
Aggiornato 13:00
Attentati a Mumbai

Liberati altri ostaggi, anche cinque italiani

Nuovi spari davanti alla stazione ferroviaria

Cinque dei sette ostaggi italiani sono stati liberati durante il tentativo di evacuazione messo in atto oggi dalle forze speciali indiane nell'hotel Oberoi-Trident, nell'albergo Taj Mahal e nel centro ebraico Chabad di Mumbai. Tra questi Angelica Bucalossi e il suo compagno Fulvio Tesoro, entrambi tour operator di Firenze, una donna con una neonata di sei mesi, moglie e figlia dello chef dell'Oberoi Emanuele Lattanzi.

Al momento i terroristi, avrebbero rilasciato una novantina di persone. Dall'hotel Oberoi, in particolare, sono stati fatti uscire almeno 20 membri dell'equipaggio della compagnia aerea Lufthansa, uno dei quali, avrebbe definito «ancora complicata» la situazione presente all'interno dell'edificio. Ieri, in diversi attentati, almeno 130 persone sono rimaste uccise. E dall'esterno si sentono ancora spari al Taj Mahal, il lussuoso hotel di Mumbai che sembrava ormai bonificato dalla presenza degli attentatori. Un comandante dell'esercito indiano sostiene che un miliziano, forse due, sono ancora al'interno e che l'uomo potrebbe avere in mano due o più ostaggi. Secondo i militari, l'operazione dei commandos governativi dovrebbe comunque essere conclusa a breve.