31 maggio 2020
Aggiornato 09:00
Tecnologia

Contabilità aziendale: come gestire le spese di carburante con le carte Soldo Drive

Gestire la rendicontazione delle spese aziendali non è un’attività semplice, tuttavia è fondamentale farlo in maniera efficiente, sfruttando le nuove tecnologie per ottimizzare i processi di contabilizzazione

Carburante
Carburante Pixabay

Gestire la rendicontazione delle spese aziendali non è un’attività semplice, tuttavia è fondamentale farlo in maniera efficiente, sfruttando le nuove tecnologie per ottimizzare i processi di contabilizzazione.

Un’amministrazione corretta dei pagamenti dei rifornimenti consente di ottenere diversi vantaggi, per adeguarsi alle normative vigenti e perfezionare le richieste di detrazioni e deduzioni.

Rendicontazione delle spese di carburante: quali sono i principali problemi?

Al giorno d’oggi, le aziende devono rispettare una serie di regolamenti, che vincolano alcuni aspetti come i pagamenti delle spese relative al carburante. In particolare, dal primo gennaio 2019 è indispensabile saldare il rifornimento con un mezzo di pagamento tracciabile, per collegare l’operazione alla relativa fattura elettronica.

Ciò è essenziale per dedurre i costi e richiedere le detrazioni IVA, previste per liberi professionisti, imprese e agenti di commercio.

L’abolizione delle schede carburante ha costretto aziende e titolari di partita IVA a cercare altri sistemi per amministrare i pagamenti e la rendicontazione, iniziando di fatto a utilizzare anche i mezzi elettronici, come le carte prepagate. Tuttavia, a questo proposito è necessario optare per soluzioni che permettano di usufruire dei vantaggi della digitalizzazione, per eliminare burocrazia, errori e inefficienze.

Come gestire le spese di carburante in maniera efficiente

Per venire incontro alle esigenze dei lavoratori autonomi, delle imprese e dei liberi professionisti, Soldo propone le carte prepagate universali Drive. Si tratta di un sistema di pagamento smart per la gestione delle spese di carburante, con il quale amministrare ogni aspetto legato al pagamento dei rifornimenti, alla rendicontazione e alla contabilizzazione.

Ciò consente di migliorare la registrazione degli acquisti di benzina e gasolio per i veicoli aziendali, per poi richiedere in maniera efficiente le detrazioni IVA previste dalle normative di legge. Con le carte Soldo Drive è possibile ottimizzare la richiesta di queste detrazioni per le spese carburante, evitando di perdere tutti i benefici messi a disposizione delle aziende, dei collaboratori e dei titolari di partita IVA.

Come funziona Soldo Drive per contabilizzare le spese di carburante

Soldo Drive è un sistema di pagamento di ultima generazione, con cui è possibile usufruire di carte prepagate evolute e un’infrastruttura digitale di supporto. In questo modo, si possono effettuare pagamenti alla stazione di servizio e garantire la piena tracciabilità, inoltre è possibile personalizzare i massimali di spesa di ogni carta, monitorare le transazioni in tempo reale e collegare delle annotazioni dei dipendenti ad ogni pagamento.

Con le carte Soldo Drive si possono personalizzare diversi aspetti, ad esempio collegandole a uno o più veicoli aziendali, affidandole a un team di lavoro o ad ogni singolo collaboratore. Oltre alla totale tracciabilità dei pagamenti di carburante, è possibile mettersi in regola con la fatturazione elettronica, per contabilizzare ogni spesa di benzina e gasolio in modo davvero preciso e dettagliato, velocizzando la registrazione e semplificando la rendicontazione aziendale.

Soldo mette a disposizione anche una web console moderna e avanzata, con la quale scegliere in che modo ricevere le fatture elettroniche, se al proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), oppure a quello della società. Tutto ciò consente non solo di rendere più facile la contabilizzazione, ma permette anche di risparmiare tempo, minimizzare eventuali errori e usufruire di tutti i vantaggi legati alle detrazioni per le spese di carburante.

Spese di carburante: i vantaggi di una contabilizzazione efficace

Adottare un sistema di pagamento evoluto per le spese di carburante offre indubbiamente diversi vantaggi, sia alle aziende che ai professionisti titolari di partita IVA. Innanzitutto, è possibile usufruire di procedure semplificate, per ottimizzare la burocrazia aziendale, riducendo il tempo necessario per la registrazione dei pagamenti e la loro rendicontazione. In questo modo, si può ottenere un beneficio economico, risparmiando sui costi di gestione e alleggerendo il carico di lavoro del reparto contabile.

Un altro aspetto positivo è l’adeguamento alle nuove disposizioni fiscali, nello specifico alle regole sulla fatturazione elettronica delle spese di carburante, con il tracciamento dei pagamenti e il collegamento di ogni transazione alla targa del veicolo. Non da meno è la possibilità di ottimizzare l’amministrazione della contabilità aziendale, realizzando velocemente tutti i resoconti necessari per i rimborsi dei dipendenti e la richiesta delle detrazioni fiscali.

Oltre a tutto ciò, con le carte prepagate Soldo Drive è possibile contare su un sistema smart e un unico conto aziendale, centralizzando la gestione e la rendicontazione delle spese relative all’acquisto di carburante. In più, si possono monitorare i pagamenti online, dalla piattaforma web o dall’app Soldo, per controllare in qualsiasi momento i flussi e mantenere un coordinamento accurato di ogni attività aziendale.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal