20 novembre 2019
Aggiornato 15:49
Auto

Lexus LS+, l'ammiraglia che si guida da sola

Il marchio inglese apre alla guida autonoma, presentando questo concept al Salone di Tokyo. Le sue caratteristiche: uno stile moderno e deciso, e l'intelligenza artificiale

TOKYO – Lexus presenta oggi al Salone di Tokyo 2017 e al mondo intero LS+ Concept, un prototipo dotato di guida autonoma. Nell’ottica di una drastica riduzione degli incidenti e del numero di morti sulle strade, Lexus prosegue nella ricerca e nello sviluppo di tecnologie basate sul suo Integrated Safety Management Concept. E affinché il piacere di una guida fluida e sicura diventi un beneficio per tutti, Lexus si sta impegnando nello sviluppo di tecnologie di guida autonoma, puntando al lancio dell’innovativo Urban Teammate entro la prima metà dei prossimi anni ’20. Il prototipo LS+ Concept, equipaggiato con tecnologie all’avanguardia, indica quale sarà il futuro dell’ammiraglia LS, il fiore all’occhiello della gamma Lexus. Uno stile avanzato e deciso allo stesso tempo, dotato di tecnologie di guida autonoma che verranno lanciate sul mercato entro il prossimo decennio.

Nuovo corso
Trattandosi di un prototipo che suggerisce la strada intrapresa per la realizzazione della nuova LS, il prototipo LS+ sfoggia credenziali da ammiraglia indicando il nuovo corso della cifra stilistica L-Finesse di Lexus. Oltre all’audace evoluzione della proverbiale griglia a clessidra, ora più grande per consentire un raffreddamento migliore e arricchire l’aerodinamica, la capacità di innovazione di ingegneri e designer viene espressa attraverso altri componenti, come i fari laser dei gruppi ottici anteriori e posteriori e i retrovisori elettronici. Lexus immagina un mondo in cui chiunque possa godere liberamente dei benefici della guida, e per questo ha deciso di puntare molto sul concetto di guida autonoma. Nello specifico, il brand ha intenzione di equipaggiare i suoi modelli con tecnologie capaci di gestire autonomamente l’ingresso e l’uscita dalle rampe autostradali. Parliamo dell’innovativo Highway Teammate, il cui lancio è previsto nel 2020 ma che già oggi è disponibile sulla nuova LS+ Concept. Nei tratti autostradali, dove quindi l’accesso è consentito esclusivamente ai veicoli a motore, questo sistema è capace di riconoscere gli altri mezzi di trasporto e di gestire la vettura in base alle condizioni del traffico, mantenendola nella corsia di pertinenza e rispettando le distanze di sicurezza. Il prototipo LS+ può comunicare con un centro dati per aggiornare i software dei diversi sistemi, integrando così sempre nuove funzioni nel corso del tempo. Contestualmente, l’intelligenza artificiale di cui è dotato apprende sempre nuove informazioni dai big data, incluse quelle sulle strade e sulle aree circostanti, assicurando eccezionali livelli di guida autonoma. La vettura, che in questo modo cresce al fianco di chi la guida, apre una nuova era per il settore automotive, diventando quasi un’estensione del nostro corpo.