20 gennaio 2020
Aggiornato 19:00
715 milioni di utili in cinque mesi

Universal Pictures vince la guerra dell'estate e incassa 5,76 miliardi

Ha battuto la concorrente Twentieth Century Fox con cinque film tra cui "Jurassic World"

NEW YORK (askanews) - Universal Pictures ha vinto la guerra dell'estate al cinema, incassando 5,76 miliardi di dollari a livello globale, un record visto che è riuscita a battere la performance di Twentieth Century Fox che in tutto il 2014 aveva toccato quota 5,52 miliardi di dollari.

Grande successo per Jurassic World
A guidare il colpo del colosso sono stati cinque film usciti negli ultimi mesi, che occupano la top ten per incassi nel 2015. Al primo posto "Jurassic World", con 1,6 miliardi di dollari, il terzo più grande incasso della storia del cinema, seguito da "Furious 7" con 1,5 miliardi di dollari. E ancora lo spin-off di "Despicable Me", "Minions", con 958 milioni, "50 Shades of Grey" con 570 milioni e "Pitch Perfect 2", che ha ottenuto un ottimo risultato con un budget molto limitato.

Solo "Ted 2" ha deluso le aspettative
Unico neo "Ted 2" che ha incassato 174 milioni di dollari, ma che per la produzione ha speso 549 milioni di dollari. In tutto questo c'è anche "Straight Outta Compton", film biografico dedicato al rapper Ice Cube, che nel primo fine settimana ha incassato 56,1 milioni con una produzione costata 30 milioni di dollari. Secondo il Wall Street Journal il segreto del successo è dato da investimenti mirati, marchi molto forti interni e un tempismo perfetto. Questo ha portato il gruppo a produrre 715 milioni di utili operativi in questi primi sei mesi, meglio di ogni altro intero anno dal 2011, quando è stato comprato da Comcast.