16 gennaio 2021
Aggiornato 03:00
Auto | Mercato americano

Il marchio Volkswagen tornerà all'attacco in America

Il gruppo tedesco investirà 900 milioni di dollari per costruire un nuovo Suv negli Stati Uniti, nel suo impianto di Chattanooga, in Tennessee. Una scelta che per molti analisti rappresenta la volontà del primo produttore di auto in Europa di fermare il netto declino delle sue vendite negli Stati Uniti.

NEW YORK - Volkswagen investirà 900 milioni di dollari per costruire un nuovo Suv negli Stati Uniti, nel suo impianto di Chattanooga, in Tennessee. Una scelta che per molti analisti rappresenta la volontà del primo produttore di auto in Europa di fermare il netto declino delle sue vendite negli Stati Uniti.

Volkswagen è cresciuta rapidamente nel Paese, raddoppiando le vendite del suo marchio negli ultimi quattro anni. In questo periodo, però, i gusti degli automobilisti sono cambiati e la flotta di auto non è stata ammodernata: il risultato è stata una riduzione delle vendite di oltre il 13% nella prima metà dell'anno. «Il marchio Vw tornerà all'attacco in America» ha dichiarato Martin Winterkorn, amministratore delegato di Volkswagen.

Il nuovo Suv servirà a colmare una lacuna nel portfolio del gruppo, che potrà così offrire uno Sport Utility Vehicle da 7 posti per la prima volta ai clienti americani, «pensato espressamente per il mercato statunitense», ha detto Michael Horn, a capo di Volkswagen America. Si tratterà del secondo modello prodotto a Chattanooga, dopo la Passat. Il Suv sarà sul mercato nel 2016; la sua produzione creerà 2.000 posti di lavoro negli Stati Uniti.