6 dicembre 2019
Aggiornato 05:30
Impresa & Territorio

Un milione di euro dalla Cdc di Bari per favorire internazionalizzazione PMI

Alessandro Ambrosi: «E’ un bando che esprime un notevole investimento da parte dell’ente per favorire l’internazionalizzazione in un momento difficile per le imprese ma è altresì uno strumento innovativo sia nella forma, i voucher»

BARI - Un milione di euro per favorire l'internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese. Li mette a disposizione la Camera di Commercio di Bari attraverso un bando pubblicato sul proprio sito www.ba.camcom.it (sezione bandi).
Tre le tipologie di voucher a disposizione delle imprese.

Misura A - Servizi di consulenza e supporto per l'internazionalizzazione
Misura B - Partecipazione a missioni economiche all'estero
Misura C - partecipazione a fiere internazionali all'estero

«E’ un bando che esprime un notevole investimento da parte dell’ente per favorire l’internazionalizzazione in un momento difficile per le imprese ma è altresì uno strumento innovativo sia nella forma, i voucher - spiega Alessandro Ambrosi, presidente CdC di Bari – sia nelle modalità operative. L’ente infatti proporrà un calendario di eventi per i quali i voucher sono spendibili dalle aziende ma allo sesso tempo attende da parte delle imprese, aggregate, proposte di partecipazione a eventi, fiere o missioni specifiche. E’ quindi un bando che si modella sui bisogni delle nostre imprese e che esalta il partenariato come strumento di lavoro quotidiano della Camera di Commercio, nel confronto costante con le associazioni di categoria».

Nel dettaglio

Misura A - Servizi di consulenza e supporto per l'internazionalizzazione
Finanzia, a fronte di una spesa minima da parte dell'impresa beneficiaria, l'acquisto di servizi di supporto per l'internazionalizzazione.
Importo voucher ¤ 2.000; investimento minimo ¤ 3.500
Ogni impresa può richiedere massimo 2 Voucher Misura A.

Misura B - Partecipazione a missioni economiche all'estero
Finanzia, a fronte di una spesa minima da parte dell'impresa beneficiaria, i costi di partecipazione a missioni imprenditoriali all'estero.
Per l'assegnazione dei Voucher, ogni missione all'estero deve prevedere la partecipazione diretta di un minimo di 5 imprese beneficiarie.
Importo voucher ¤ 2.000 investimento; minimo ¤ 3.500
Sono ammesse le missioni con data di inizio compresa tra il 25 aprile 2013 e il 31 dicembre 2013. Ogni impresa può richiedere un massimo di 3 Voucher Misura B. Non è possibile richiedere più di 1 Voucher B per la stessa missione.

Misura C - partecipazione a fiere internazionali all'estero
Finanzia, a fronte di una spesa minima da parte dell'impresa beneficiaria, i costi di partecipazione a fiere internazionali all'estero, purché con data di inizio compresa tra il 25 aprile 2013 e il 31 dicembre 2013. La partecipazione può avvenire in forma aggregata.
Per l'assegnazione dei Voucher, ogni fiera deve prevedere la partecipazione diretta di un minimo di 5 imprese beneficiarie. L'importo del voucher dipende dall'investimento minimo effettuato da ciascuna azienda, secondo la tabella che segue:

IMPORTO DEL VOUCHER INVESTIMENTO MINIMO
¤ 1.000 ¤ 2.000
¤ 1.300 ¤ 2.500
¤ 2.000 ¤ 3.500

Ogni impresa può richiedere un massimo di 3 Voucher Misura C. Non è possibile richiedere più di 1 Voucher C per la stessa fiera.
Ogni impresa inoltre può richiedere Voucher per un contributo complessivo massimo di ¤ 16.000.
Le agevolazioni di cui al presente bando sono concesse sulla base del Regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006, relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti di importanza minore (de minimis).
Entro il 12 aprile 2013 la Camera di Commercio di Bari, quindi, pubblicherà sul suo sito www.ba.camcom.it l'elenco delle iniziative per le quali è possibile richiedere i Voucher B e C, nonché i contatti operativi per la fornitura dei servizi relativi al Voucher A.