4 dicembre 2022
Aggiornato 22:30
Consolidati i rapporti tra i due Paesi

Un Desk Canada per l’internazionalizzazione delle imprese friulane

Aperto ufficialmente dalle Camere di Commercio di Udine e Toronto, è un servizio di orientamento e consulenza specialistica offerto a quelle aziende interessate ad aprirsi all’estero

UDINE - Dal 2008 al 2014 sono state 546 le imprese friulane coinvolte in seminari, checkup, missioni incoming e outgoing da e verso il Canada. In particolare, una decina sono stati gli operatori canadesi ospitati in regione in occasione di tre incoming che hanno coinvolto 108 imprese friulane e 51 le nostre imprese che sono state accompagnate in Canada nelle cinque missioni organizzate (più due esplorative), con una stima di oltre 400 controparti canadesi incontrate.

PARLA DA POZZO - «I numeri - commenta il presidente della Cciaa di Udine Giovanni Da Pozzo, appena rientrato da Toronto - servono solo a dare la dimensione di un rapporto continuativo che, sulla scorta del legame storico, l’economia friulana sta mantenendo vivo con il Canada, e con ottimi risultati in termini di internazionalizzazione delle imprese».
A Toronto il presidente ha ufficialmente aperto il Desk Canada, in collaborazione con il consolato canadese con sede proprio in Cciaa di Udine, guidato da Primo Di Luca. «Il Desk – spiega Da Pozzo – è un servizio di orientamento e consulenza specialistica che il sistema camerale offre alle imprese interessate ad avviare o approfondire i rapporti commerciali con determinati mercati. Ne abbiamo avviati molti in questi anni e il Desk Canada ci è parso sempre più necessario visti gli stretti e costanti rapporti e le ottime relazioni, istituzionali ed economiche, che ci legano a questo Paese. Abbiamo lanciato dunque l’accordo, realizzato insieme alla Camera di Commercio di Toronto, trait-d’-union con tutte le camere italo-canadesi». Le imprese friulane avranno modo di accedere a diversi servizi di assistenza specializzata e le imprese canadesi verranno contattate dalla Camera italo-canadese per verificare l’interesse commerciale e approfondire aspetti tematici legati alla collaborazione tra i due mondi imprenditoriali.

FRIULANS IN CANADA - Nella missione di questi giorni, un altro appuntamento ha riscosso notevole successo. Al Columbus Center è stato infatti presentato, alla presenza del direttore Columbus Centre Pal Di Iulio, del Console generale italiano Giuseppe Pastorelli, oltre che del presidente Da Pozzo e del console onorario Di Luca, il libro «Friulians in Canada», coedito dalla Cciaa di Udine con Forum Editrice Universitaria e con l’intervento dell’autrice, Sarah Rolfe Prodan, giovane ricercatrice postdottorato alla Victoria University di Toronto. Il volume, che ha anche il patrocinio della Regione e il sostegno della Banca di Cividale, era stato presentato a Udine con una preview il 12 dicembre scorso. È un libro omaggio a chi ha dovuto o saputo osare, se n’è andato dal Friuli ed è riuscito costruirsi in Canada una via di successo, sicuramente non facile, ma sempre brillante e positiva, diventando punto di riferimento nell’economia e nella società canadesi.