22 luglio 2019
Aggiornato 15:30
Pubbblico impiego | Sanità

Garante scioperi: Lo stop dei ginecologi il 12 febbraio non esiste

Il Presidente Alesse: «Prima ancora di valutare la regolarità di tale proclamazione, bisognerebbe spiegare che lo sciopero, allo stato, semplicemente non esiste, perché non è stato comunicato all'Autorità di garanzia, che, per legge, si dovrà pronunciare sulla sua legittimità»

ROMA - Lo sciopero dei ginecologi annunciato per il 12 febbraio «non esiste perchè non è stato comunicato all'Autorità di garanzia per lo sciopero». Lo precisa Roberto Alesse, presidente dell'Authority.
«Da giorni si legge sui giornali di uno sciopero dei ginecologi per il prossimo 12 febbraio. È sin troppo facile intuire che questa astensione impatterà (negativamente) sulle famiglie e sulle donne prossime al parto o bisognose di cure nei centri di Pronto soccorso. Prima ancora di valutare la regolarità di tale proclamazione, bisognerebbe spiegare che lo sciopero, allo stato, semplicemente non esiste, perché non è stato comunicato all'Autorità di garanzia, che, per legge, si dovrà pronunciare sulla sua legittimità».