21 novembre 2019
Aggiornato 15:00
Carrara Fiere | YARE

A Viareggio apre YARE 2012

In Darsena, dal 26 al 29 aprile, 142 aziende (12% estere) per il salone professionale del refitting e delle attività after sales. Un appuntamento professionale per la nautica. Attese giornate di bel tempo, buon auspicio per le attività della Darsena

Giovedì 26 aprile alle 11.30 una cerimonia inaugurarle aprirà il sipario sulla seconda edizione di Yare, la mostra del refitting e delle operazioni di after sales per la nautica che si svolgerà fino a domenica 29 aprile nella Darsena di Viareggio.

Nonostante la situazione difficile del settore (o forse proprio per rispondere positivamente cercando nuove opportunità) l’evento professionale che raccoglie le eccellenze del settore del refitting di yacht e imbarcazioni e della fitta rete della filiera dedicata all’assistenza e alla fornitura ha avuto un ottimo riscontro fra le aziende specializzate.

Yare è un evento calato direttamente nella Darsena di Viareggio, a stretto contatto con le sedi delle aziende protagoniste della nautica di grande qualità e vedrà la partecipazione di 142 aziende; di queste il 12% estere, provenienti da otto nazioni: Belgio, Croazia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Malta, Olanda, Stati Uniti.

«Il Salone, che trova a Viareggio la sua cornice più giusta, assume un rilievo che va oltre la rituale circostanza delle inaugurazioni – dice il sindaco Luca Lunardini – perché è un serio tentativo di contrastare la crisi che da troppo tempo attanaglia tutti i settori produttivi, ma in particolare il comparto nautico. Yare ha le carte in regola per assolvere un ruolo di primo piano nell’articolare una risposta efficace alla stagnazione che ha colpito la nautica generando le difficoltà che tutti conosciamo. E’ inutile – conclude il sindaco - che sottolinei la grande tradizione di Viareggio nel particolare settore della nautica da diporto. L’obiettivo comune è fare del salone un punto d’incontro per la filiera nautica di eccellenza che da sempre ha solide radici nella nostra città».

La manifestazione occuperà un’area complessiva di 10.000 metri quadrati attorno alla Darsena Europa, di cui 2.600 coperti. Di questi 1.400 mq si trovano nella parte terminale di via Coppino e 1.200 lungo la banchina di piazza Palombari dell’Artiglio.

«È stata una sfida impegnativa e coinvolgente - conferma Paris Mazzanti, direttore di CarraraFiere che ha realizzato la mostra – ma l’obiettivo è molto fondamentale: sostenere con un’azione di marketing moderna e mirata la nautica in un momento così difficile e strettamente legato all’andamento dell’economia europea. Il settore, che conosciamo bene attraverso il Seatec, salone leader della componentistica nautica, e dell’indotto, ha dato una risposta importante e questo ci dà fiducia nel perseguire l’obiettivo di far diventare Yare un appuntamento irrinunciabile per l’intero comparto».

Il taglio del nastro, che decreterà l’apertura ufficiale di Yare, si terrà all’ingresso di via Coppino. Infatti Yare 2012, infatti, avrà due ingressi: uno davanti al Club Nautico Versilia per rendere facilmente accessibile la mostra dalla passeggiata attraverso la passerella pedonale e l’altro da via Coppino, all’incrocio con via dei Pescatori.

«Viareggio, leader nella costruzione di megayact, punta a creare le condizioni per completare il circuito virtuoso che interessa le imbarcazioni e che comprende, dopo la costruzione, tutti i servizi legati al post vendita che, per le nostre aziende – dice Vincenzo Poerio presidente del Comitato Promotore di Yare – rappresentano un segmento di grande valore in grado di assicurare quel lavoro di qualità che caratterizza la nautica toscana nel suo insieme. Con la possibilità di agire efficacemente nel settore del refitting si potrà avere una presenza stabile dei grandi yacht a Viareggio con benefici evidenti non solo per le aziende e per l’indotto ma per l’intera città.»

I due lati della Darsena Europa sono collegati dal ponte galleggiante installato per l’occasione, che sembra essere già diventato un’attrazione in sé, vista la curiosità che ha suscitato a Viareggio dove, dalla fine degli anni ’80, non era più stata realizzata un’installazione di questo tipo.

Il ponte, realizzato con elementi della società Ingemar di Milano, già fornitrice di tutti i pontili delle Madonnina, è corredato da quattro eleganti plinti a forma di cubo in marmo bianco di Carrara.

«Il successo di questa edizione è il risultato di un lavoro che viene da lontano – dice Antonio Cima, assessore alle attività produttive e portuali di Viareggio – un’azione che consideriamo strategica per l’economia della città. Quando abbiamo deciso di inserire fra le priorità l’organizzazione di un evento come Yare sapevamo che il contatto sistematico fra aziende e una committenza qualitativa può essere decisivo per l’intero comparto e la partecipazione espositiva che registriamo ne è la conferma».

Fra le novità che caratterizzano Yare da segnalare la partecipazione alla «Refit Route», il percorso «fuori salone» dove si mettono in mostra cantieri, botteghe, laboratori, e negozi attorno alla darsena, con 19 adesioni. I visitatori troveranno il percorso sui grandi totem collocati all’ingresso della fiera ed avranno a disposizione anche una mappa cartacea per seguire questo percorso che si snoda tra via Coppino, via Paolo Savi, via dei Pescatori, viale Europa e si estende anche in città, fino a piazza Brin e via Matteotti.

«Benché la nautica – dichiara il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli – continui  ad attraversare, come altri settori, un periodo di difficoltà, iniziative come Yare ed altre portate avanti in sinergia dagli enti locali coinvolti, sono la dimostrazione dell'impegno e dell'importanza che le istituzioni riservano al comparto nautico per favorirne la ripresa. Tra queste mi preme ricordare alcuni progetti europei, come Mistral e Serena, che hanno l'obiettivo di migliorare la conoscenza del settore e il rafforzamento di un sistema di relazioni tra porti, centri servizi e imprese della filiera nell'ambito dell'alto Tirreno.»

Francesco Bambini assessore allo sviluppo economico della Provincia di Lucca sottolinea a sua volta che «grazie ad una maggior collaborazione tra enti e imprese il Protocollo d'Intesa siglato a gennaio scorso e il coinvolgimento di Carrara Fiere nell'organizzazione che consente di favorire un'integrazione tra questo evento e Seatec, Yare può compiere il salto di qualità per divenire attore sulla scena nazionale. Abbiamo fortemente voluto questo evento sia per promuovere il settore della nautica, così importante nella cantieristica viareggina, sia per contribuire a una ripresa del comparto.»

Yare ha avuto il sostegno cospicuo di primarie aziende, del territorio e non, come la Banca Cassa di Risparmio di Firenze, a cui si è aggiunta la Banca Popolare di Vicenza – Cassa di Risparmio di Prato, la società Zurich, sponsor assicurativo, con il suo Help Point di Viareggio, la NCC car rental per il servizio limousine, Poltrona Frau, Driade ed Edra per l’arredo della Captains’ Lounge.

Fondamentale è stato, fin dall’inizio, l’appoggio e il contributo di tutta la cantieristica viareggina e in particolare il forte sostegno logistico di Benetti e di Perini, che ha consentito l’attraversamento della sua banchina per collegare le due sponde della darsena.

Fra gli Enti e le Istituzioni è stato importante il contributo assicurato dal Comune di Viareggio, Provincia di Lucca, regione Toscana, Toscana Promozione, Camera di Commercio di Lucca e Lucca Promos oltre che da Unioncamere e dalle associazioni di categoria: Assindustria Lucca, CNA produzione e Confartigianato, tutti impegnati a sostenere Yare fino al 2013.

Al centro delle attività di Yare si collocano incontri d’affari, scambi di conoscenze tecniche, prospettive di ripresa esaminate anche nel corso di numerosi convegni che approfondiranno la situazione del comparto.

In calendario anche momenti di relax e di vita sociale con l’happy hour presso l’angolo attrezzato della Federazione Italiana Barman (lato piazza palombari dell’Artiglio tutte le sere alle 17) e la Cantalupi Terrace in via Coppino, fuori salone, aperta ai visitatori tutti i quattro giorni della mostra dalle 9 alle 21.

Un appuntamento culturale suggestivo si svolgerà giovedì 26 (ore 17, nella sala del Club nautico Versilia, aperto a tutta la cittadinanza) con la lettura di pagine di Mario Tobino, tratte dal suo libro più viareggino, «Sulla spiaggia, di là dal molo». L’evento sarà condotto da Andrea Buscemi con la voce narrante di Martina Benedetti per accompagnare gli ascoltatori attraverso l’epopea della cantieristica viareggina: dai velieri da trasporto agli yacht da diporto con la proiezione di suggestive foto d’epoca che illustreranno i passi più significativi.

Per una manifestazione che si svolge in Darsena, dunque prevalentemente all’aperto, le condizioni del tempo sono molto importanti: se non saranno smentite le previsioni dell’arrivo dell’anticiclone africano Annibale con bel tempo e caldo africano, attorno alle banchine della Darsena Europa si incomincerà a sperimentare un tempo d’estate. Un ottimo auspicio per una ripresa di tutta la darsena, che Yare vuole promuovere e incentivare con tutte le sue energie.

YARE osserverà il seguente orario:
Giovedì 26, venerdì 27, sabato 28 aprile dalle 10.00 alle 18,00;
Domenica 29  aprile dalle 10,00 alle 16,00;