17 febbraio 2020
Aggiornato 16:00
Promozione della Fiera Internazionale del Bovino da Latte

Fiera Bovino e Italpig si presentano agli operatori francesi

Oggi è stata la volta degli operatori francesi: organizzato a Parigi un workshop per presentare le prossime edizioni delle manifestazioni. L’incontro si è svolto stamattina nella sede di UBIFRANCE (agenzia per lo sviluppo internazionale delle imprese francesi)

CREMONA - Uno degli obiettivi principali di CremonaFiere anche per questo 2012 è la continua internazionalizzazione delle sue principali manifestazioni. Un lavoro che parte da molto lontano, ma che ha dato i suoi frutti: ricordiamo infatti che quest’anno il calendario di CremonaFiere ospiterà ben 4 manifestazioni riconosciute ufficialmente come internazionali; pochi altri centri fieristici in Italia possono vantare questa eccellenza.
Ogni anno CremonaFiere presenta le sue manifestazioni di punta sui principali marketplace internazionali, e proprio oggi si è svolta un’importante missione strategica per presentare la Fiera Internazionale del Bovino da Latte, Italpig e Expocasearia agli operatori professionali francesi.

Grazie alla preziosa assistenza di UBIFRANCE, l’agenzia per lo sviluppo internazionale delle imprese francesi, con cui ormai CremonaFiere ha stretto una proficua e continua collaborazione, è stato organizzato un workshop che ha coinvolto i principali operatori francesi del settore zootecnico (produttori di attrezzature per l’allevamento bovino e suino, distributori, mangimisti, giornalisti).
Una grande occasione per dimostrare ai player di un mercato così importante per l’Italia che le manifestazioni internazionali di CremonaFiere funzionano e sono certamente tra le più efficaci al mondo nei settori di riferimento dal punto di vista commerciale.
C’è stata grande attenzione per le manifestazioni zootecniche di CremonaFiere, che ormai sono riconosciute in tutto il mondo come punti di riferimento per i settori lattiero-caseario e suinicolo.
Anche in questo caso gli operatori francesi sono rimasti colpiti dai risultati presentati e soprattutto dal progetto che sta dietro le manifestazioni: una chiave di lettura innovativa del settore che apre le porte a soluzioni sempre nuove e, soprattutto, a contatti commerciali altamente qualificati.
La missione sul mercato francese, che ha visto la partecipazione dello staff commerciale e del direttore generale Massimo Bianchedi, ha quindi confermato l’alta reputazione internazionale di cui godono le manifestazioni di CremonaFiere, ha consentito di sviluppare nuovi rapporti con alcuni tra i più importanti operatori francesi dei settori di riferimento, e naturalmente ha contribuito a rendere ancora più solida la collaborazione con un’istituzione di primo piano come UBIFRANCE.