1 ottobre 2022
Aggiornato 10:00
Che sa orientare, informare e sostenere l’economia

Casa Moderna non smentisce il suo appeal di grande vetrina

Domani (lunedì 3 ottobre) ultimo giorno: stand aperti dalle ore 15.00 alle 21.00

UDINE - Partita il 24 settembre scorso con il quesito/provocazione «Casa dolce casa?» attorno al quale si è sviluppato il talk inaugurale, Casa Moderna numero 58 si sta avvicinando al traguardo finale di domani (lunedì 3 ottobre) rispondendo affermativamente alla domanda iniziale: l’afflusso di visitatori, il loro interesse ai contenuti della manifestazione e la generale soddisfazione degli espositori consentono di affermare che la casa è ancora quel progetto che sta in cima ai desideri della società, soprattutto in un contesto territoriale e culturale come il Friuli e, più in generale, in una regione come la nostra, che detiene il più alto tasso di proprietà delle abitazioni su scala nazionale.

La voglia di casa, letta anche come sguardo positivo verso il futuro, la centralità e quel senso di sicurezza che la casa ancora rappresenta nelle scelte, nei risparmi e negli investimenti della gente, alle prese con una situazione socio-economica tutt’altro che rassicurante, contribuiscono, quando opportunamente combinati alla qualità dell’offerta merceologica e degli eventi, alla tenuta di una manifestazione storica come Casa Moderna e a riconfermare la validità e il ruolo della Fiera come strumento di marketing e di promozione per le aziende, di orientamento dei consumi e come osservatorio di gusti e tendenze.

Dopo l’eccellente giornata di ieri (sabato 1° ottobre) impreziosita dalla genialità di Philippe Daverio con le sue circumnavigazioni culturali che hanno rimarcato il felice connubio tra food & design messo a punto dalla collaborazione tra Udine e Gorizia Fiere e Camera di Commercio di Udine nel solco progettuale di Friuli Future Forum e Ciboduemilaventi, la seconda e ultima domenica di Casa Moderna si è aperta sotto i migliori auspici accelerando l’impegno e la professionalità degli espositori nel promuovere contatti e relazioni commerciali.

La contaminazione tra food & design che ha innovato e caratterizzato questa edizione di Casa Moderna facendo vivere l’ambiente cucina e mettendo in relazione tecnologia, cibo e persona, ha saputo richiamare anche oggi (domenica 2 ottobre) la giusta attenzione e curiosità al padiglione 9 per l’ultimo e apprezzato appuntamento degli incontri promossi dall’Ente Camerale udinese su «Cucina vissuta e cucina cucinata: tendenze e assaggi» con la regia affidata a Walter Filiputti e con la partecipazione di chef e artigiani del gusto per dimostrare al pubblico come accogliere gli ospiti, come apparecchiare la tavola, come preparare un menu nobilitando con la creatività prodotti semplici, come servire il prosciutto, come riconoscere i difetti dell’olio d’oliva e come apprezzare e conoscere i tartufi della pianura friulana.

Domani (lunedì 3 ottobre),dalle ore 15.00 alle 21.00, sarà quindi l’ultima occasione, per gli espositori e per i visitatori, di cogliere le opportunità di Casa Moderna articolata su 9 padiglioni e sulle aree esterne. Ultima occasione anche per gli eventi a corollario, i servizi e le consulenze offerti gratuitamente al pubblico. Sono state giornate intense anche per lo staff di architetti de «L’Esperto Risponde» che anche domani, dalle 16.00 alle 18.40 saranno a disposizione dei visitatori che prenoteranno la propria consulenza al padiglione 6 per ricevere consigli e suggerimenti utili su come arredare o rinnovare la propria casa. La consulenza offerta da architetti, arredatori e designer può arricchirsi e completarsi con il percorso luce «LED House» voluto dalla Fiera e realizzato con la collaborazione dell’Ordine degli Architetti di Udine e dell’ADI Fvg. A guidare il pubblico all’interno di questo spazio, dove sono riproposti la zona giorno e la zona notte di un’abitazione, sono Alessandro Parisotto e Aldo Goz, curatori dell’allestimento. L’iniziativa mette in risalto la particolarissima luce LED e i suoi punti di forza: un’elevata efficienza luminosa ed un basso consumo energetico; la maggior durata delle lampade rispetto a quelle tradizionali; l’assenza di manutenzione; la bassa generazione di calore; l’accensione immediata; il mantenimento dei costi degli impianti esistenti; l’assenza di sostanze inquinanti o dannose alla salute nei corpi luminosi a LED.

Anche per il main sponsor e lo sponsor tecnico di Casa Moderna – rispettivamente la Cassa di Risparmio del FVG e Amga Energia & Servizi, il sostegno e la partecipazione alla fiera si sono tradotti in azioni concrete e in servizi al pubblico, accessibili anche domani (lunedì) al padiglione 4.
Nello stand della banca si possono ricevere informazioni sull’ultimo prodotto Superflash, sistema innovativo di prodotti per i giovani (carta, conto, prestito, mutuo, carta telefonica ecc.), e su tutta la gamma di soluzioni finanziarie disponibili per l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione della prima e della seconda casa.
Nello stand «Casa Amga» di Amga Energia & Servizi un bonus di 50 Euro per i nuovi clienti. Per accedere a questa promozione è sufficiente rivolgersi ai consulenti presenti in Fiera e sottoscrivere un nuovo contratto per la fornitura di energia elettrica e di gas.

Ingressi & Promozioni:
Biglietto intero: 8 Euro
Biglietto ridotto: 6 Euro
Speciale Over 65: 6 Euro
Speciale Feriale: 6 Euro (dal lunedì al venerdì dopo le 18.00))
Speciale Famiglia: 15 Euro (i ragazzi al di sotto dei 14 anni, accompagnati dai genitori, entrano gratuitamente)

Info: www.casamoderna.it