31 maggio 2020
Aggiornato 06:30
Si è conclusa con la cerimonia di premiazione del 16 Maggio 2011

TROFEO ALMA: un sapore sempre più internazionale

Anche quest’anno, protagonisti i giovani allievi di ALMA che hanno preparato gustose ricette utilizzando i 6 oli vincitori

MILANO - Nella Sala Capriate di ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, di cui è rettore Gualtiero Marchesi, alla presenza di un centinaio di produttori di olio extravergine di oliva italiani e stranieri, con la regia Albino Ivardi Ganapini, Presidente di Alma e di Mauro Martelossi, direttore del Concorso, sono stati premiati lunedì 16 Maggio i vincitori della quinta edizione del Concorso «Armonia», organizzato dall’International Extravirgin Oliveoil Agency in collaborazione con ALMA, la Scuola Internazionale di cucina italiana.

Non solo eccellenza produttiva, analisi dei valori organolettici-gastronomici e nutrizionali, ma anche attenzione al packaging e al design oltre che al corretto e armonico utilizzo da parte di chef selezionati delle diverse qualità dei migliori oli extravergine di oliva in gara.

GLI OLI PREMIATI
Dopo un’attesa durata settimane, sono stati finalmente resi pubblici tutti i nomi dei vincitori del Concorso.
La parte del leone la continuano a giocare, con ben 34 tra premi e gran menzioni nelle diverse sezioni, gli oli italiani, tra i quali emerge l’Agricola De Carlo che si aggiudica ben due primi premi: il trofeo ALMA per la categoria intensi e il premio assegnato per i migliori aspetti chimico-nutrizionale.
Bene anche gli spagnoli che, con 12 nomine, si portano a casa una bella fetta dei riconoscimenti previsti dal Concorso.
Non mancano però le novità nel panorama dei vincitori del Trofeo ALMA: Messico e Turchia sono le principali rivelazioni di quest’anno. Un chiaro segnale della convivenza tra tradizione, innovazione e apertura al cambiamento che contraddistingue da sempre il settore olivicolo oleario d’eccellenza.

Più nello specifico, si classifica al primo posto nella categoria Fruttato Delicato l’azienda agricola Torretta SRL, Torretta di Battipaglia (SA) mentre al secondo posto troviamo l’olio turco Selatin dell’azienda Selin Ertur Zeytinyag TIC.

Per la categoria Fruttato Medio vince il messicano Ascolano della Bodegas de Santo Tomas, e al secondo posto si piazza l’azienda Agricola Biologica Titone con il suo Titone Dop Valli Trapanasi.

Infine tra gli Intensi primo classificato l’olio Tenuta Torre di Mossa dell’Azienda Agricola De Carlo Sas della provincia di Bari e al secondo posto l’extravergine Primer Dia della spagnola Hacienda Meca SL.

ARMONIE IN CUCINA
Anche quest’anno la sfida ai fornelli tra i 70 giovani chef di ALMA, guidati dal direttore didattico, lo chef Luciano Tona, ha prodotto piatti originali con gli oli extravergini d’oliva vincitori del Trofeo ALMA.
Sono stati premiati Stefano De Gregori e Andrea Gargiulo per la Categoria intensi, Damiano Miano e Giacomo Zilli per la categoria medi e infine Fabio Amedoro e Pasquale Ciriello per la categoria lievi.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal