25 luglio 2021
Aggiornato 14:00
Olivicoltura

Tuscia sul podio a Orii del Lazio

Gli oli extravergine di oliva, DOP Tuscia e DOP Canino premiati al Concorso per i migliori oli del Lazio, organizzato da Unioncamere Lazio

VITERBO - L’olio Dop Canino e Dop Tuscia ancora sugli scudi alla diciottesima edizioe concorso regionale «Orii del Lazio» organizzato da Unioncamere Lazio in collaborazione con le Camere di Commercio.

Sul podio oggi, al Tempio di Adriano a Roma, sei aziende della provincia viterbese:

Categoria DOP Canino, sezione fruttato leggero
1°: Azienda agricola Cerrosughero di Laura De Parri (Canino)
2°: Oleificio sociale di Canino

Categoria DOP Tuscia, sezione fruttato leggero
1°: Alessandra Boselli (Bassano in Teverina)
2°Soc. Agr. Colli Etruschi (Blera)

Categoria Olio extravergine di oliva, fruttato leggero
2°: L’Oliveto Matarazzo (Viterbo)

Da sottolineare, inoltre, il premio speciale assegnato all’azienda Visagi Coraggiosi di Farnese per la migliore confezione.

«Il recente primo posto di Laura De Parri al concorso Sol di Verona e le ottimi posizioni conseguite per Ori del Lazio a Roma – dichiara Franco Rosati, segretario generale della Camera di Commercio di Viterbo – confermano anche quest’anno la qualità delle nostre produzioni olivicole. Desidero complimentarmi con i vincitori e ringraziare tutti i partecipanti perché gareggiare in queste manifestazioni offre comunque l’occasione di mettersi in gioco per migliorarsi e alimentare la propria notorietà».

Questo pomeriggio dalle 16 alle 18.30, presso il Tempio di Adriano saranno allestiti dei banchi di degustazione presso i quali esperti assaggiatori guideranno il pubblico in un percorso fatto di profumi e sapori. Inoltre nei prossimi giorni gli oli premiati saranno sulle tavole di 15 importanti ristoranti della Capitale per la degustazione ai loro clienti.