30 marzo 2020
Aggiornato 19:30
CarraraMarmotec 2010

Workshop ad Abuja per Architetti e ingegneri nigeriani

Si svolgerà il 26 agosto, organizzato dall’Internazionale Marmi e Macchine Carrara

MASSA CARRARA - Fra i tanti risultati di CarraraMarmotec 2010 c’è sicuramente il workshop riservato ad architetti ed ingegneri nigeriani che si terrà 26 agosto a Abuja, organizzato e gestito localmente dall’Internazionale Marmi e Macchine chiamata a questa importante collaborazione da Sada Musa Mohammed, il Ministro dello sviluppo e delle risorse minerarie che ha guidato a Carrara una delegazione composta da dodici imprenditori interessati alla valorizzazione e all’impiego dei materiali nazionali.

«É un incarico di prestigio e di grande responsabilità, che possiamo svolgere grazie alle conoscenze ed alle professionalità di cui disponiamo – sottolinea il presidente dell’IMM, Giorgio Bianchini, nella foto assieme al ministro – ma è anche il risultato di un rapporto, non solo formale, che abbiamo costruito nel corso della fiera con il ministro Sada Musa che, da architetto, ha potuto apprezzare, anche sul piano professionale, oltre alla nostra manifestazione anche le competenze di cui dispone il nostro territorio e la grande offerta tecnica e culturale che CarraraMarmotec è in grado di mettere in campo.»

Dalla visione delle capacità organizzative di IMM che ha curato anche la realizzazione di un grande stand in fiera, e dalla presa d’atto delle professionalità presenti nel comprensorio, alla decisione di avviare immediatamente la collaborazione, il passo è stato breve e il ministro ha chiesto l’impegno per la realizzazione di un primo workshop per offrire ai professionisti locali informazioni e stimoli per un uso moderno e intelligente della pietra naturale di cui la Nigeria dispone in quantità rilevanti.
Nel corso di CarraraMarmotec il ministro Sada Musa aveva tenuto una conferenza per illustrare le caratteristiche dei materiali nazionali e le grandi potenzialità di sviluppo del settore nel suo paese.

Il workshop di Abuja si svolgerà in due sessioni: nella mattinata una serie di conferenze specialistiche curate dai tecnici selezionati da IMM, mentre nel pomeriggio è in programma una seduta di approfondimento e discussione per un evento che sarà utile per verificare la possibilità di avviare un progetto di ampio respiro, teso alla valorizzazione e all’impiego dei materiali nigeriani, nel contesto di una politica fortemente sostenuta dalla Banca Mondiale che punta a favorire l’avvio, soprattutto in Africa, di progetti «intensive labour» destinati cioè a lavorare le risorse locali con ampio impiego di manodopera.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal