29 marzo 2020
Aggiornato 19:30

CarraraMarmotec 2010: la fiera diventa evento

Dal 19 al 22 maggio marmi e tecnologie mostre, convegni conferenze e pubblicazioni che mettono la pietra al centro dell’attenzione mondiale

MASSA CARRARA - La trentesima edizione di CarraraMarmotec, che si svolgerà dal 19 al 22 maggio, sarà un grande momento di esposizione di marmi e graniti, tecnologie e servizi ma anche un evento eccezionale che, dai padiglioni della fiera, si allargherà alla città e coinvolgerà l’intero distretto del marmo apuano e versiliese.
326 espositori su 45.000 metri quadrati, con aziende che provengono da 21 Paesi e da tutte le regioni italiane dove si estrae e si trasforma la pietra naturale, sono le cifre che testimoniano il successo di una fiera che ha cadenza biennale e, per questo, può presentare il meglio dei materiali dell’innovazione più interessante nel campo della tecnologia, in quello del design e dell’impiego di materiali sempre attuali e affascinanti come le pietre naturali.

«Non una semplice fiera ma un evento a tutto tondo, preparato nel corso di un biennio, attraverso iniziative che ci hanno permesso di mantenere forte il rapporto con gli espositori e con il grande mondo delle aziende, dei designer e dei professionisti che operano nel mondo dell’architettura e della progettazione. Seguendo gli stimoli che nascono dal dialogo e dal confronto con questo mondo che ha un ruolo determinante per la scelta e l’impiego dei materiali – hanno detto Giorgio Bianchini e Paris Mazzanti, presidente e direttore di CarraraFiere, nel consueto incontro con la stampa – proponiamo un evento dedicato a quanti, oltre alle consuete informazioni di carattere tecnico e scientifico chiedono a una manifestazione di offrire anche suggestioni culturali e un rapporto più stretto e profondo con il territorio in cui si svolge e che dispone di grandi conoscenze oltre di una cultura specifica profonda».

Un approccio nuovo che ha dato ottimi risultati perché ha portato alla partecipazione di nuovi espositori, aziende con forte capacità di innovazione, portatrici di proposte nuove che si confronteranno con gli espositori tradizionali negli spazi di una fiera che sarà così «evento» vero e proprio.
Fra i primi a cogliere la novità sono stati gli operatori stranieri che, da mesi, hanno annunciato un numero eccezionale di presenze, con visite di gruppi e delegazioni ufficiali da tutto il mondo, come Sada Musa Mohammed, ministro dello sviluppo minerario della repubblica della Nigeria, ma anche il prestigioso Marble Institute of America assieme alla stampa specializzata e alle riviste di architettura.
Un successo mediatico arricchito dalla decisione de Il Sole 24ORE di diventare «media partner» ufficiale di CarraraMarmotec 2010.
Grazie a queste collaborazioni il programma degli eventi, punto di forza tradizionale di CarraraMarmotec, è diventato elemento ancora più centrale e trainante dell’intera manifestazione con iniziative di altissimo profilo.
«Anche questa è un’innovazione. Abbiamo previsto un grande spazio che ospiterà mostre e dibattiti, conferenze e presentazioni di pubblicazioni realizzando una «Area Speech & Mostre» oltre alle tradizionali sale. Quest’area punta a coinvolgere ancora più direttamente espositori e visitatori. Un programma di eventi così ampio – hanno detto ancora presidente e direttore di CarraraFiere – deve essere partecipato e fruito da tutti proprio nel contesto della fiera».
Per celebrare degnamente le trenta edizioni CarraraFiere ha organizzato, nel cuore di Carrara, la storica Piazza Alberica, «Under a white sky» un evening event, con serata inaugurale il 20 maggio riservata agli espositori.
Le serate del 21 e 22 maggio saranno a ingresso libero: tutti potranno ammirare le meraviglie dello spettacolo che inizierà alle 21.00.
CarraraMarmotec ricorda le sue trenta edizioni anche con un volume fotografico che ripercorre la sua storia, con i tanti protagonisti che hanno contribuito a renderla importante. Il libro contiene numerosi inediti di una storia prestigiosa e sarà presentato mercoledì 19 alle 16.30 nell’area Speech &Mostre.

Mostre, convegni, pubblicazioni; Saranno quattro giorni memorabili per chi vorrà sperimentare una dimensione completamente nuova e diversa del marmo, della sua storia e della grande cultura che offre.. In programma appuntamenti senza soste con un’attenzione particolare all’editoria. ( su www.carraramarmotec.it).
Giovedì 20 maggio sarà presentato Stone Sector, il volume annuale di statistiche, realizzato dall’Internazionale Marmi e Macchine, con tavole e commenti che offre un panorama aggiornato dell’andamento del settore a livello mondiale con focus speciale sull’Italia.
Nell’Area Speech & Mostre nel padiglione E saranno allestite quattro mostre che riguarderanno aree diverse del pianeta marmo:
Pezzi al Forte: Nove prototipi in pietra naturale destinati al settore del Contract, disegnati da altrettanti professionisti che li hanno realizzati in collaborazione con aziende specializzate che sono intenzionate a produrli serialmente. La mostra, organizzata in collaborazione con la rivista A+D+M, sarà poi allestita anche a Savona negli spazi della fortezza Primar.

Dressed Stone Design Award è la mostra con gli elaborati dei vincitori della seconda edizione del concorso realizzato in collaborazione con Antonio Lupi Design riservato a progettisti under 30 chiamati a progettare su un tema definito: elementi per bagno utilizzando marmo bianco. Il premio ha riscosso grande successo con oltre mille partecipanti. I tre vincitori si sono aggiudicati il premio progettando altrettanti lavabi in marmi poi realizzati da aziende di Carrara ed esposti in fiera. Con i pezzi vincitori sono presentati nella mostra anche i modellini di altri oggetti in concorso giudicati meritevoli da parte della giuria.
Protagonista importante degli eventi sarà Angelo Mangiarotti, designer e architetto che ha sempre avuto un rapporto forte e particolarmente fecondo con Carrara e con il marmo.
Al maestro milanese è dedicata una grande mostra antologica con un centinaio di pezzi fra i più importanti firmati dal maestro al quale è dedicato il volume «Angelo Mangiarotti» curato da Francois Burkardt, pubblicato da Motta Architettura, che sarà presentato venerdì 21 maggio (ore 16).
Carrara Marmo Tecnologika (padiglione D) presenta immagini inedite che testimoniano l’evoluzione della tecnologia in tutte le sue articolazioni nel corso delle ultime trenta edizioni della fiera e con «Innovative design Technology» promosso in collaborazione con ADI premierà l’innovazione tecnologica e il design delle interfacce macchina uomo con particolare attenzione all’aspetto percettivo della tecnologia (cerimonia 20 maggio ore 15).
Venerdì 21 maggio sarà la giornata dedicata ancora all’editoria con la presentazione anche di altri volumi come il prestigioso Catalogo dei materiali lapidei toscani e dei Marmi apuani curato da Toscana Promozione con la collaborazione di IMM (ore 10.30, sala Canova) mentre alle 11.00 è in programma la presentazione del monumentale volume Una storia di Materia realizzato da Antonio Lupi design in collaborazione con CarraraFiere per celebrare il marmo e gli eventi che può generare.
La giornata di sabato 22 sarà dedicata completamente al prestigioso Marble Architectural Award – MAA il premio internazionale di architettura che celebra la venticinquesima edizione con il seminario tecnico Pietre che fanno architettura (sala Marmoteca, dalle 10.30) premiando gli architetti vincitori e presentando il catalogo ufficiale che quest’anno avrà una veste completamente nuova. I lavori saranno coordinati da Fulvio Irace e sono previsti interventi dei progettisti per illustrare le caratteristiche dei lavori premiati.

Pillole d’impresa
Una menzione speciale, fra gli eventi che si svolgeranno in fiera, deve essere attribuita a «Pillole d’Impresa» la serie di conferenze programmate da giovedì 20 a sabato 22 (area Speech, inizio alle 13.30) organizzate in collaborazione con Il Sole 24 ORE, tenute da esperti di marketing e di comunicazione che svilupperanno i temi della valorizzazione dei brand, dei prodotti di eccellenza e dei marchi oltre che di strumenti manageriali per rinnovare distretti e produzioni.

Tanti altri eventi
Nell’ambito di un evento così complesso dal punto di vista espositivo, tecnico e culturale non mancano gli appuntamenti promozionali: in apertura un incontro con una delegazione di operatori francesi per presentare le caratteristiche dei marmi italiani e gli accorgimenti applicativi, ma anche il convegno sul settore del marmo in Nigeria, l’incontro su «L’utilizzo del marmo nelle progettazioni contract» programmato per giovedì 20 maggio (ore 10.00 sala Bernini) con il confronto fra le esperienze di quattro affermati professionisti.
Fra le iniziative di carattere tecnico-scientifico la «marcatura CE nel settore lapideo: soluzioni low cost; I servizi web integrati dello Stone Service Center», un convegno per presentare le proposte del sindacato per il rilancio del settore e un appuntamento su «Impiego dei lapidei agglomerati a sostegno dell’ambiente» mentre venerdì 21 (ore 15.30), nell’area Speech si terrà Design addicted project day 2010 un incontro con architetti e designer che approfondiranno il tema del marmo come valore intrinseco della progettazione. Insomma, davvero tutto quello che serve per conoscere, amare o progettare con il marmo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal