20 ottobre 2020
Aggiornato 08:00
Convenzione sul commercio internazionale

Cites: no alla sospensione commercio Tonno rosso

Il Giappone, principale consumatore di tonno «thynnus», che si oppone a questa misura è riuscito a convincere numerosi Paesi in via di sviluppo a schierarsi contro la richiesta del Principato di Monaco

DOHA - La conferenza della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione, in corso a Doha, nel Qatar, hanno respinto la proposta del Principato di Monaco che punta a sospendere le esportazioni di tonno rosso dall'Atlantico dell'Est e del Mediterraneo.
Il Principato di Monaco aveva proposto di inserire il Tonno rosso, ad alto valore commerciale, nell'Allegato I della Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate (Cites) per vietarne il commercio internazionale e proteggerla dalla pesca eccessiva.

Il Giappone, principale consumatore di tonno «thynnus», che si oppone a questa misura è riuscito a convincere numerosi Paesi in via di sviluppo a schierarsi contro la richiesta del Principato di Monaco. La proposta è stata respinta con 68 voti, contro 20 favorevoli e 30 astenuti. La proposta europea, che prevede uno slittamento dell'inserimento del tonno rosso nell'Allegato I, è stato bocciato con 72 voti contro 43 e 24 astensioni.