15 novembre 2019
Aggiornato 20:30
Crisi economica

Cardia: «Restano ancora prospettive profonda incertezza»

«Ancor più problematico il ritorno a crescita duratura»

MILANO - Le prospettive dell'economia restano oggi caratterizzate da una «profonda» incertezza e ancora più «problematica» si presenta la prospettiva di un ritorno a una crescita duratura. Lo sostiene il presidente della Consob, Lamberto Cardia, nella sua relazione annuale, nel corso del consueto incontro con la comunità finanziaria a Palazzo Mezzanotte.

«I soggetti più deboli, - afferma Cardia - sia nel mondo delle imprese sia tra gli investitori, sono esposti a rischi maggiori». Secondo Cardia gli effetti della crisi mondiale sull'economia italiana sono «severi» e «colpiscono l'occupazione, l'imprenditorialità, i redditi e i risparmi degli italiani». «Ai segnali di affievolimento delle tensioni sui mercati finanziari, peraltro ancora incerti e instabili, si contrappongono i dati negativi sull'economia reale. Le previsioni attuali - prosegue Cardia - delineano un percorso lungo e irto di ostacoli per recuperare i livelli anteriori alla crisi e ancora più problematica si presenta la prospettiva di ritornare a un processo di crescita duratura».