10 luglio 2020
Aggiornato 01:00

Parmalat: Confconsumatori raggiunge intesa transattiva con 3 banche estere

Tale risultato è stato conseguito grazie alla costante attività svolta da parte di Confconsumatori e dei propri legali

PARMA - Confconsumatori comunica con soddisfazione che è stato raggiunto l’accordo sulla proposta transattiva con le banche estere Morgan Stanley & Co International Plc., Deutsche Bank AG e UBS Limited, a favore di obbligazionisti ed azionisti del gruppo Parmalat.

Tale risultato è stato conseguito grazie alla costante attività svolta da parte di Confconsumatori e dei propri legali a tutela dei risparmiatori coinvolti nel crack del gruppo parmense.

Hanno diritto di aderire alla proposta transattiva gli obbligazionisti e gli azionisti associati a Confconsumatori, in possesso dei titoli Parmalat alla data del 24/12/2003, e che si siano costituiti parte civile in uno o in entrambi i seguenti processi:

- nel c.d. «secondo processo Parmalat» presso il Tribunale di Milano - II Sezione Penale, nei confronti, fra gli altri, degli imputati cui si riferiscono le suddette banche estere;

- nel c.d. «terzo processo Parmalat», il primo davanti al Tribunale di Parma Sezione Penale, nei confronti, fra gli altri, di Massimo Armanini (ex Deutsche Bank).

Come precisano i legali dell’Associazione che stanno seguendo i processi Parmalat, gli avv.ti Luca Baj e Luca Panzeri: «La data di acquisto delle obbligazioni deve essere anteriore al 4/12/2003 (compreso), quella di acquisto delle azioni deve essere anteriore all’11/11/2003 (compreso). Il risarcimento sarà unico anche in caso di cointestazione dei titoli a più persone».

«La transazione andrà a buon fine se verrà raggiunta la soglia del 75% del totale degli investimenti effettuati. La sottoscrizione della proposta transattiva da diritto ai risparmiatori di ricevere un risarcimento pari al 10 % dell’importo nominale dell’investimento, se si tratta di obbligazioni o del prezzo di acquisto, se si tratta di azioni» concludono i due legali.

La sottoscrizione della transazione non comporta alcun costo da parte degli associati.

In termine per l’adesione alla transazione è stabilito al 30-04-2009.

E’ comunque stata rivolta formale richiesta alle Banche di prorogare detto termine.

Per maggiori informazioni, è possibile rivolgersi allo sportello Confconsumatori più vicino e consultare il sito www.confconsumatori.it alla sezione «Risparmio-Parmalat».