31 marzo 2020
Aggiornato 04:00
Per promuovere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio

COM-PA ospita FOCSIV e Fondazione Università IULM

Domani a COM-PA sono protagonisti il dimezzamento della povertà e della fame, la garanzia dell'educazione primaria, la lotta all'AIDS e la sostenibilità ambientale

Domani COM-PA, il Salone europeo della comunicazione pubblica dei servizi al cittadino e alle imprese, ospita il il Convegno «Obiettivi di Sviluppo del Millennio: locale e globale un partenariato per lo sviluppo» promosso da FOCSIV Volontari nel mondo, nell'ambito delle sue attività di promozione e sensibilizzazione della società civile e delle istituzioni, e da Fondazione Università IULM (ore 9.30 - 10.30).

Interverranno Piero BASSETTI Presidente «Globus et Locus», già Presidente Regione Lombardia; Sergio MARELLI Direttore Generale FOCSIV - Volontari nel mondo;  Enrico PIANETTA  Presidente del Comitato permanente per gli Obiettivi del Millennio della Commissione Esteri della Camera dei Deputati; Francesco RUTELLI Senatore della Repubblica. Coordina Robi RONZA  Sottosegretario alle Relazioni Internazionali Regione Lombardia. 

Il convegno ha lo scopo di promuovere gli Otto Obiettivi del Millennio (MDGs), firmati nel settembre del 2000 da i capi di Stato e di Governo dei Paesi membri delle Nazioni Unite:  con l'approvazione della Dichiarazione del Millennio questi Stati hanno sottoscritto un patto globale di impegno congiunto tra Paesi ricchi e poveri che si è concretizzato in obiettivi da realizzare entro il 2015: Dimezzare la povertà estrema e la fame, Garantire l'educazione primaria universale,  Promuovere la parità di genere e il ruolo delle donne, Ridurre la mortalità infantile, Migliorare la salute materna, Combattere l'HIV/AIDS, la malaria ed altre malattie, Garantire la sostenibilità ambientale, Sviluppare un partenariato mondiale per lo sviluppo. Scopo, costruire un mondo più sicuro, più prospero e più equo per tutti.

La scelta significativa di COM-PA sottolinea un particolare impegno della FOCSIV e della Fondazione IULM a favore dell'Ottavo Obiettivo relativo alla promozione di una partnership mondiale per lo sviluppo, considerato  prioritario per il raggiungimento di tutti gli altri.

«Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio sono un traguardo indispensabile per garantire condizioni di vita dignitosa per tutte le persone, in particolare per quei due terzi dell'umanità che oggi non godono nemmeno dei diritti più fondamentali - spiega il Direttore Generale della FOCSIV, Sergio Marelli -; ma sono anche l'unica possibilità per garantire la pace e la sicurezza anche nel nostro Paese. E' per questo che l'impegno e la determinazione delle istituzioni locali, nazionali ed internazionali, così come dei decisori politici e di ogni cittadino responsabile deve essere quotidianamente assunto in ogni scelta, in ogni pratica, in ogni azione».

«Uniamo volentieri le forze  con FOCSIV e con  gli ambiti istituzionali e associativi che convergono su questo programma  - ha aggiunto Stefano Rolando, segretario generale di Fondazione IULM e presidente del Comitato di programma di COM-PA 2008 - perché il contenuto comunicativo di questa ‘campagna' mondialmente strategica è trasversale ai principali nodi strutturali del pianeta ed è un esempio alto di comunicazione di pubblica utilità, un riferimento tematico a cui si ispira tutto l'evento a Milano dal 21 al 23 ottobre. In secondo luogo perché Fondazione IULM, che ha nel quadro sociale una parte della sua mission, dedicherà un'attenzione permanente al tema, attraverso forme di ricerca e monitoraggio che saranno definite presto».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal