26 gennaio 2020
Aggiornato 19:00
Salone Internazionale dell’Alimentazione di Parigi

I sapori di Verona al Sial di Parigi

I numeri dell’ultima edizione sono riprova dell’elevato grado di internazionalità dell’iniziativa: 140.000 visitatori (45% dalla Francia e 55% dall’estero) e 5.300 espositori

VERONA - La Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Verona, proseguendo l’intensa attività di promozione ed internazionalizzazione delle produzioni tipiche locali, parteciperà dal 19 al 23 ottobre al Sial – il Salone Internazionale dell’Alimentazione di Parigi – manifestazione che si svolge a cadenza biennale, autentico punto di riferimento per tutto il comparto del food. I numeri dell’ultima edizione sono riprova dell’elevato grado di internazionalità dell’iniziativa: 140.000 visitatori (45% dalla Francia e 55% dall’estero) e 5.300 espositori in un’area che quest’anno si presenta potenziata grazie all’aggiunta di un nuovo padiglione dedicato alle nuove tendenze del mercato a conferma dell’interesse che suscita la manifestazione.

La partecipazione camerale sarà inserita nell’ambito della prestigiosa area collettiva veneta coordinata dal Centro Estero delle Camere di Commercio del Veneto inserita nel Padiglione delle Regioni del Mondo (n. 1). E’ all’interno di questo padiglione che si trovano il 75% degli espositori non francesi, che quest’anno sono in totale oltre 4.000.In uno spazio di circa 40 mq all’interno della collettiva regionale la Camera di Commercio di Verona promuoverà la produzione agroalimentare con la collaborazione dei Consorzi di tutela dei prodotti tipici e riserverà uno spazio alle aziende che, in visita alla fiera, volessero incontrare i propri clienti.

E’ stato, infatti, creato uno spazio all’interno dello stand camerale a disposizione delle imprese veronesi che ne fanno richiesta, dove fissare i propri appuntamenti in un ambiente riservato e con l’aiuto di un interprete professionale. Nell’area espositiva verranno promosse le specialità veronesi: dal formaggio Monte Veronese al riso Vialone nano, dalla Pesca di Verona all’olio del Garda della Valpolicella, per concludere con una panoramica dei vini di tutte le denominazioni d’origine che fanno della nostra Provincia un caso unico nel panorama vitivinicolo europeo.

Nel corso della fiera verranno, infatti, presentati i vincitori di «Verona Wine Top», il prestigioso concorso enologico organizzato dalla Camera di commercio di Verona e giunto alla sua quinta edizione. I visitatori avranno il piacere di degustare una significativa rappresentanza dei vini vincitori dell’edizione 2008 e di ricevere in omaggio la guida di recente pubblicazione che da quest’anno si presenta anche in lingua francese a testimonianza della volontà del progetto «Verona Wine Top» di stimolare l’internazionalizzazione della produzione vinicola veronese anche in mercati impegnativi come quello francese.