28 gennaio 2020
Aggiornato 11:30
Marinando 2008

Assegnati i premi al Festival Marinando 2008

Zaia: «Le nuove generazioni motore del cambiamento»

«L’edizione 2008 di Marinando ha dato ancora una volta a migliaia di studenti l’occasione di scoprire e raccontare con linguaggi nuovi la storia e le tradizioni dei loro territori, rafforzando la consapevolezza del ruolo fondamentale che il mare e l’attività della pesca hanno avuto, ed hanno ancora oggi, nella nostra società».

Con queste parole il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia ha commentato la chiusura del tredicesimo Festival teatrale e video di Marinando, la campagna di sensibilizzazione riservata agli studenti delle scuole secondarie di primo grado dedicata al mondo del mare e della pesca, che si è chiusa sabato sera in piazza della Libertà a Ostuni. Alla serata conclusiva sono intervenuti il Capo di Gabinetto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Giuseppe Ambrosio, il sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella, e le autorità locali.

Un gran finale, con l’assegnazione, per la sezione teatro, della coppa del Presidente della Repubblica alla scuola «E. Giacich» di Monfalcone e del premio speciale della giuria alla scuola «D. Alighieri» di Venezia. I due lavori, sia pure in maniera diversa, prendono spunto dalla storia delle loro regioni.
I ragazzi di Monfalcone con lo spettacolo «In Cantiere» hanno ripercorso il passaggio da borgo marinaro a centro industriale della loro città, mentre gli studenti di Venezia, con la performance «Arlechin no magna potaci», hanno riportato sulle scene il brio della commedia dell’arte, tipica veneta, per affrontare un problema quanto mai attuale quale è la sana alimentazione.

Un plauso particolare, Zaia lo ha dedicato ai ragazzi della scuola «F. Michelini Tocci» di Cagli, autori del miglior spot della sezione video del Festival «Punto a capo», «che con immagini e testo hanno saputo esprimere la preoccupazione e l’impegno delle nuove generazioni nel far sì che non siano gli immediati interessi economici di qualcuno a guidare la vita di una comunità e dettare le regole del mondo. Le nostre risorse – ha concluso il Ministro - anche quelle ittiche, vanno valorizzate e salvaguardate».
Marinando 2008, secondo tutti gli osservatori, si è chiuso con un bilancio molto positivo, anche per le molteplici attività proposte alle scuole italiane e straniere durante la settimana azzurra di Ostuni: laboratori, escursioni, prove e spettacoli teatrali, proiezioni, incontri tematici che hanno coinvolto studenti e insegnanti.
Marinando rappresenta ormai un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale come campagna di grande valore civico, che, attraverso il linguaggio del teatro e dei video sul tema del mare e della pesca, svolge un’importante azione di sensibilizzazione per la salvaguardia delle risorse marine.
Un impegno che il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ritiene valido per il presente, ma soprattutto per il futuro della nostra società.