21 gennaio 2022
Aggiornato 11:30
Eventi

Adotta il MissKappa : e siamo già alla settima edizione!

Classico appuntamento di fine anno per il circolo di via Bertaldia

UDINE - «Adotta il MissKappa è per noi un'occasione di confronto e di espressione libera da qualunque stress, è pura creatività, è dono e scambio reciproco. Molti dei progetti e delle collaborazioni che poi ho portato avanti nella mia professione sono nati tra le performance ad Adotta, ed è bellissimo ritrovarsi, sapersi comunità, vedere cosa che ognuno porta in dono, perché è sempre una piccola chicca, una sorpresa!». Sono queste le parole di indicibile entusiasmo di Nicoletta Oscuro in riferimento a quello che è ormai diventato un classico appuntamento culturale (ma non solo) del dicembre udinese ovvero l’Adotta MissKappa, giunto alla settima edizione.

«Là dove Udine smette di essere paesone e prova a diventare città» si ritrovano ogni anno i migliori artisti di tutto il Fvg per quella che a suo tempo nacque come una raccolta fondi estemporanea. «Quest'anno assieme a Matteo Sgobino e Alessandro Turchet - aggiunge - presentiamo un estratto dallo spettacolo «Vennero in tanti e si chiamavano gente» dedicato all'antologia di Spoon River e al disco di Faber «Non al denaro non all'amore nè al cielo». 

Per la cantautrice Rebi Rivale - Adotta il Misskappa è sostenere, appoggiare, riconoscere l'impegno di una realtà che si batte per ciò che ritiene giusto, «per ciò che tu - come artista e come persona - condividi. È esserci per dire sì all'accoglienza, all'inclusione, per dire guardate che noi ci siamo, avanti tutta! È esserci per le persone che si spendono e che tu conosci, stimi, ammiri e che bisogna che continuino ad avere un luogo che per tutti è punto di riferimento!». Anche lei, che di recente ha aperto alcuni live del grande Giulio Casale, proporrà tre-quattro brani del proprio repertorio. conclude con energia dirompente, dandoci appuntamento alla prima serata, quella di venerdì, accompagnata dai fidi compagni di viaggio Paola Selva e Filippo Tantino.

«AMK è nato nel 2013 - ci racconta la coordinatrice del circolo Antonella Fiore - dovevamo raccogliere fondi a seguito di controlli che ebbero conseguenze economiche importanti su di noi. Ci venne in mente questa formula che da allora rimane sempre la stessa: artisti che si alternarono ogni mezz’ora regalandoci la propria arte, musica, teatro, letture, improvvisazione. Quegli stessi artisti che negli anni sono stati a loro volta"adottati» dal Misskappa! Insomma la raccolta fondi andò benissimo e furono coperte tutte le spese di quella vicenda che si chiuse in quell’anno, e quel che è più importante -  in maniera collettiva, corale, partecipata! Passata l'euforia i soci del circolo si dissero: facciamolo ogni anno! E’ troppo bello! E quindi eccoci ancora qua».

Venerdì 20 e sabato 21 dicembre si aprono quindi le porte per due serate in cui la cultura, la socialità, l'amicizia, i rapporti umani vengono messi al centro. E' la dimostrazione che una stanza può diventare un palcoscenico, che le associazioni hanno ancora ragione d'esistere, che la partecipazione può essere fatta anche cantando o recitando, ridendo e sbagliando, e che il mondo può cambiare anche grazie ai piccoli presidi sociali.
 
Ecco il programma completo
VENERDÌ 20 DICEMBRE 2019
Blue Cash
Coro Popolare della Resistenza
Mr Fotta
Rebi Rivale
CCFT
Carlo Tolazzi
Nicoletta Oscuro, Matteo Sgobino e Alessandro Turchet.
 
SABATO 21 DICEMBRE 2019
PRESENTAZIONE
Michele Polo e Patrick Platolino «pech"
Paoloparon e Ornella Luppi
Maropoli
Natalie Fella
Caterina Di Paolo
Serena Di Blasio e Helsinki
Toupette.