18 luglio 2024
Aggiornato 02:30
Cronaca

Prima le botte poi il sequestro: 43enne denunciato, la vittima è la sua ex compagna

Un incubo quello vissuto da una donna di 32 anni. Il suo aguzzino, ancora una volta, l’ex compagno, entrambi cittadini romeni

MAJANO – Prima è stata brutalmente percossa, poi segregata in casa per diverse ore. Un incubo quello vissuto da una donna di 32 anni. Il suo aguzzino, ancora una volta, l’ex compagno. Il grave fatto si è verificato nella zona di Majano. L’uomo, ora è stato denunciato, in stato di libertà, per lesioni personali aggravate, sequestro di persona, atti persecutori ed estorsione continuata.

I FATTI - Il 43enne cittadino romeno, residente nella zona, da anni perseguitava la ex compagna, una connazionale. L’uomo sarebbe andato a casa della donna e dopo averla brutalmente percossa, l’avrebbe segregata in casa per diverse ore. In seguito la vittima si sarebbe recata all’ospedale di Udine dove i medici le hanno diagnosticato una prognosi di svariati giorni.