3 giugno 2020
Aggiornato 09:30
Palazzo di Giustizia di Biella

«Vassallo va condannato»

Il leader dei Meta a processo per stalking nei confronti dell'ex fidanzata. Questa la richiesta del gup. L'animalista si dichiara innocente. Si torna in aula il prossimo 12 luglio.

Il caso

Valerio Vassallo è stato scarcerato

Arresti domiciliari per il leader del Meta accusato di stalking nei confronti della ex fidanzata. L'uomo risiederà a casa della madre.

Il caso

Vassallo interrogato dal gup. Ma per ora resta in carcere

Il noto militante vegano ha risposto alle domande e dimostrato collaborazione con le autorità inquirenti. Al centro del suo arresto, lo scontro che ebbe con l'ex fidanzata e il suo nuovo compagno. L'avvocato difensore chiede i domiciliari

Cronaca

Valerio Vassallo arrestato per stalking

Manette ai polsi questa mattina da parte dei Carabinieri per il noto contestatore biellese, diventato un caso nazionale per le sue proteste in difesa degli animali. Nel luglio scorso scontro con la l'ex fidanzata e l'amico.

Cronaca

Vassallo: «Io aggredito da due persone, spranghe non ne ho mai usate»

La versione dei fatti, secondo l'animalista del Meta. «Questa mattina è scoppiata una rissa in casa mia mentre la mia ex stava recuperando le sue cose. Una persona mi ha spinto e io ho risposto con due pugni, poi è intervenuto anche un altro. Quello che ha avuto la peggio sono sicuramente io»

Cronaca

«Presi a sprangate da Valerio Vassallo»

L'ex compagna dell'animalista del Meta si trova in pronto soccorso, assieme ad un'altra persona. La donna, Giulia Arioli, ha raccontato di essere stata aggredita dal vegano, che avrebbe colpito anche un amico della ragazza.