22 ottobre 2019
Aggiornato 18:30
Fedez

Fedez contro Franceschini: «Conflitto di interessi con Siae»

Fedez accusa il ministro dei beni culturali Dario Franceschini: «Andate a vedere che lavoro fa la moglie del ministro. Gestisce gli immobili di Siae». La dichiarazione a Compose The Future

ROMA - Il rapper Fedez si scaglia contro il ministro Dario Franceschini accusandolo di conflitto d'interessi sui diritti d'autore e in particolare sul confronto Siae-Soundreef. Fedez è intervenuto alla conferenza Compose the future promossa a Luiss Enlabs da Soundreef, il gestore indipendente dei diritti d'autore, a cui l'artista è passato da gennaio.

Conflitto di interessi
«Soundreef ha un problema molto grosso, cioè che l'attuale ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, è palesemente in conflitto di interessi con i temi che deve affrontare tra Soundreef e la Siae, perché sua moglie gestisce gli immobili di Siae. Non lo dico io, è lampante, è oggettivo che ci sia. Perché se tua moglie gestisce gli immobili di Siae e il patrimonio di Siae è lecito parlare di conflitto di interessi. E se l'Europa ti dà una direttiva e tu non la rispetti ci sono delle domande da porsi ed è legittimo porsele».

La risposta ai giornalisti
Incalzato dai giornalisti, Fedez ha risposto seccamente: «Siete giornalisti, dovrebbe essere il vostro lavoro informarvi e sapere di cosa sto parlando». Per il rapper, intervenuto alla conferenza sul tema «L'economia reale corre ma la politica non coglie i venti di cambiamento», si vive un vero e proprio monopolio: «Il regime monopolista non è cambiato. Siae detiene ancora il monopolio, il mercato non si è aperto, i concorrenti non possono arrivare e tutti sappiamo che quando si apre il mercato alla concorrenza, chi trae beneficio da queste cose è il fruitore finale, in questo caso gli artisti. In questo caso si sta cercando di agevolare un monopolio e non gli artisti».