27 luglio 2021
Aggiornato 08:30
Nei cinema dal 19 gennaio

«L'ora legale», il nuovo film di Ficarra e Picone sugli italiani allergici alle regole

Gridano onestà, manifestano contro la corruzione e il degrado della propria città ma quando devono rispettare le regole entrano in crisi e si ribellano: assomigliano a molti italiani i cittadini di Pietrammare protagonisti del nuovo film del duo siciliano

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/01/20170113_video_16145425.mp4

ROMA - Gridano "onestà", manifestano contro la corruzione e il degrado della propria città ma quando devono rispettare le regole entrano in crisi e si ribellano: assomigliano a molti italiani i cittadini di Pietrammare protagonisti del nuovo film di Ficarra e Picone "L'ora legale", nei cinema dal 19 gennaio. A Pietrammare regna il caos e l'illegalità, ma quando un candidato onesto batte alle elezioni il sindaco mafioso e sbarra la strada a favoritismi e clientele, costringe i vigili a multare chi non rispetta la legge, obbliga tutti a fare la raccolta differenziata, l'indignazione è unanime.

"Che responsabilità ha la gente?"
"In questo film abbiamo semplicemente risposto a una domanda che si fanno tutti: va bene i politici, ma noi del popolo, noi cittadini, quanta responsabilità abbiamo in quello che succede? Noi che votiamo, che responsabilità abbiamo?... Noi che votavamo... Cioè, noi che votavamo... Io voglio sapere: chi ha votato Calderoli? Alzate la mano: voglio i nomi! Chi ha votato Scilipoti? Chi ha votato Gasparri? Alzi le mani». Per il duo siciliano ognuno di noi è allergico a qualche regola, anche loro lo sono."Io pagare le tasse: pagare le tasse è innaturale ragazzi, cioè, non è in natura... Gesù, che ha fatto tutto, se voleva ci diceva appena nati, 'pagate le tasse', invece no, le tasse sono una cosa moderna, un'aberrazione".

"Renzi è grillino!"
Tra politica e antipolitica, vecchi partiti e nuovi movimenti, secondo Ficarra e Picone sembra che in Italia nulla cambi. "Adesso siamo arrivati che Renzi voleva cambiare, parlava lui di cambiare, che era l'ultima spiaggia... Allora Renzi è grillino, questo abbiamo scoperto: Renzi è grillino! Guarda io non lo so, ma quello pur di rifare il presidente del Consiglio farebbe pure il grillino".