17 febbraio 2020
Aggiornato 16:00
Spettacoli

Golden Globe 2016, «La La Land» fa incetta di nomination

Il film ha conquistato sette candidature tra cui quelle per la miglior commedia o film musicale, il miglior regista e i migliori attori di commedia, con i protagonisti Emma Stone e Ryan Gosling.

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/12/20161212_video_17042462.mp4

LOS ANGELES - E' il musical «La La Land» a dominare le nomination dei 74esimi Golden Globe, i premi della stampa estera a Hollywood che vengono considerati l'anticamera degli Oscar e che saranno assegnati il prossimo 8 gennaio. Il film ha conquistato sette candidature tra cui quelle per la miglior commedia o film musicale, il miglior regista e i migliori attori di commedia, con i protagonisti Emma Stone e Ryan Gosling.

Come film drammatici la sfida sarà probabilmente tra «Moonlight» di Barry Jenkins e «Manchester By The Sea» di Kenneth Lonergan, con rispettivamente 6 e 5 candidature, comprese quelle per il miglior film, insieme all'ultimo di Mel Gibson, «La battaglia di Hacksaw Ridge», «Hell or Highwater» di David Mackenzie e «Lion - La strada verso casa» di Garth Davis.

Tra gli attori di un film drammatico la cinquina è composta da Casey Affleck, Joel Edgerton, Andrew Garfield, Viggo Mortensen e Denzel Washington, mentre tra le attrici Amy Adams, Jessica Chastain, Isabelle Huppert, Ruth Negga e Natalie Portman.

Contro Emma Stone come miglior attrice di commedia troviamo anche la «veterana» Meryl Streep per la sua interpretazione in «Florence», che, come annunciato da tempo, sarà insignita anche del Cecil B. DeMille alla carriera.

Mentre contro Gosling ci saranno tra gli altri Colin Farrell, Hugh Grant e Ryan Reynolds. Niente da fare per l'Italia, esclusa dalla candidatura per il miglior film in lingua non inglese. Resta la speranza per «Fuocoammare» di Gianfranco Rosi, scelto per la corsa agli Oscar ma escluso, essendo un documentario, dal regolamento dei Golden Globe. In campo televisivo, infine, tra le migliori serie tv spiccano «The Crown», l'inarrestabile «Game of Thrones», «Stranger Things», «This Is Us» e il fantascientifico «Westworld».