17 febbraio 2020
Aggiornato 19:00
Musica e denaro

Il morto che ha guadagnato di più nel 2016 è Michael Jackson

Guadagnare denaro da morti, ammesso che serva a qualcosa, è possibile. E secondo la classifica stilata da Forbes, il "Re del pop" Michael Jackson quest'anno ha "guadagnato" 825 milioni di dollari

ROMA - Si può guadagnare denaro anche da morti? In alcuni casi, sì. Come quello degli artisti. E tra questi, il compianto Michael Jackson è l'artista deceduto che ha guadagnato di più nel 2016: ben 825 milioni di dollari.

Per la quarta volta
Secondo la rivista Forbes, il defunto cantante è al comando della classifica per i guadagni dall'aldilà per la quarta volta consecutiva, evidenziando come dopo la sua morte 7 anni fa il suo impero musicale rimane una vera potenza del music business mondiale.

La classifica
Ma chi viene dopo il "Re del pop" nella classifica dei ricchi defunti? Al second posto si piazza Charles Schulz, il fumettista creatore dei "Peanuts" (Snoopy & Co.) con 48 milioni e il golfista Arnold Palmer con 40 milioni, scomparso lo scorso 25 settembre. Ecco la classifica della rivista statunitense di economia e finanza: Michael Jackson - 825 milioni di dollari, Charles Schulz - 48 milioni di dollari, Arnold Palmer - 40 milioni di dollari, Elvis Presley - 27 milioni di dollari, Prince - 25 milioni di dollari, Bob Marley - 21 milioni di dollari, Theador Geiel "Dr. Seuss" - 20 milioni di dollari, John Lennon - 12 milioni di dollari, Albert Einstein - 11.5 milioni di dollari, Bettie Page - 11 milioni di dollari.