20 ottobre 2019
Aggiornato 16:30
Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Celebrities vittime di violenza: la campagna shock di aleXsandro Palombo

Contro la violenza delle donne, Miley Cyrus, Madonna, Angelina Jolie e molte altre prestano il loro volto per esortare tutte le donna a rompere il silenzio

ROMA - Oggi 25 novembre è la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. L'artista contemporaneo aleXsandro Palombo ha scelto ancora una volta di utilizzare il suo lavoro per sensibilizzare sul tema della violenza domestica, spesso mai denunciata. La campagna contro la violenza sulle donne si chiama «Life Can Be a Fairytale, If You Break The Silence», è la campagna dell'artista che utilizza i volti delle star, da Kim Kardashian Miley Cyrus, Madonna, Angelina Jolie per esortare le donne a rompere il silenzio sugli abusi subiti.

La giornata contro la violenza sulle donne
Le foto sono state infatti pubblicate sotto l'hashtag #StopViolenceAgainstWomen, venendo riprese in tutto il mondo. Il 25 novembre non è una data a caso. E' il ricordo di un brutale assassinio, avvenuto nel 1960 nella Repubblica Dominicana, ai tempi del dittatore Trujillo. Tre sorelle, di cognome Mirabal, considerate rivoluzionarie, furono torturate, massacrate, strangolate. Buttando i loro corpi in un burrone venne simulato un incidente.

L'artista
Sulla sua opera aleXsandro Palombo dice: «Il più grande complice della violenza è il silenzio, un silenzio che ogni anno uccide o causa invalidità permanente più delle malattie o degli incidenti. La violenza domestica è un cancro sociale che non conosce confini, né lo status sociale, può colpire chiunque, che tu sia un persona comune o una celebrità. Per sconfiggerla è necessario utilizzare l'antidoto della cultura educando e sensibilizzando sul rispetto e l'uguaglianza. Ognuno di noi deve fare la propria parte per contribuire ad aumentare la consapevolezza e cambiare le cose con ogni mezzo».

Le donne nel mondo
A livello mondiale, il 35% delle donne ha subito una violenza domestica o sessuale nel corso della propria vita e nella maggior parte dei casi, da un partner, da un ex o da un familiare. Sono i dati emersi dall'OMS, che proiettano la triste verità: ogni 3 giorni, in Italia, una donna viene uccisa dal partner, dall’ex o da un familiare. Quasi 7 milioni le donne tra i 16 e i 70 anni - 1 donna su 3 – ad aver subito una qualche forma di violenza fisica o sessuale. E in oltre il 60% dei casi, sono i partner attuali o ex a commettere le violenze più gravi. L'OMS considera la violenza contro le donne una delle prime cause di morte o invalidità permanente delle donne.