31 marzo 2020
Aggiornato 02:30
Mipel Milano

Mipel 2015: il progetto «The Glamourous Shopper» protagonista della fiera

10 giovani stilisti e 10 diverse interpretazioni della borsa più usata dalle donne diventano anche protagoniste di 10 short movies

MILANO - «The Glamourous Shopper» è l'iniziativa al centro di questa nuovissima edizione di Mipel. L'idea è tanto semplice quanto innovativa. 10 designer rappresentativi della creatività Made in Italy contemporanea sono stati invitati a presentare alcuni pezzi delle loro collezioni P/E 2016, ma soprattutto ad essere protagonisti del progetto: ciascuno di loro ha riletto in modo personale la shopping bag attraverso la creazione di un modello unico realizzato per l’evento.

I protagonisti
I 10 stilisti in questione sono Alessandro Enriquez con il suo 10X10 An Italian Theory, Badura, Barbara Bonner, Benedetta Bruzziches, Filippo Fanini, Gedebe, Azzurra Gronchi, Giancarlo Petriglia, Salar e V°73.

L'evento
Per celebrare i dieci giovani designer e le loro personali interpretazioni della la borsa in quanto passione glamour è stata organizzata una cena-evento interattiva da «Carlo e Camilla in Segheria», il nuovo ristorante di Carlo Cracco a Milano, alla presenza degli esponenti delle istituzioni e delle associazioni, e di un grande numero di giornalisti, blogger e buyer.

10 shopper d'autore
Le 10 shopper d’autore sono diventate protagoniste di un’altra iniziativa La «Glamourous Spy Story». 5 blogger (Candela Novembre, Linda Tol, Veronica Ferraro, Elisa Taviti e Paola Turani) hanno interpretato le borse in 10 short movies, presentati in formato integrale e in anteprima ad inizio serata. «Abbiamo deciso di invitare bloggers e designers», spiega Riccardo Braccialini, presidente Aimpes, «perché raccontino ai produttori e ai clienti di tutto il mondo il tesoro del nostro settore che, per fortuna, ha goduto di buona salute negli ultimi dieci anni»

Il 108° Mipel
Guidato per la prima volta dal nuovo Presidente di Mipel Roberto Briccola (Bric's), il 108° Mipel di settembre 2015, si è presentato con tante novità, soprattutto per comunicarsi in versione digitale. La diversa visione del nuovo team direttivo si è notata subito. Il layout degli stand è più elegante e curato, l'immagine rinnovata, con il padiglione decorato come un bosco incantato, la presenza di iniziative come il Temporary Barber Shop by Proraso, a conferma del fatto che le fiere di settore dedicano sempre più attenzione al lifestyle a 360°.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal