4 dicembre 2020
Aggiornato 15:30
Cinema | Festival di Cannes 2015

Con Inside Out la Pixar conquista il festival

Il suo nuovo cartoon, fuori concorso a Cannes, è un vero e proprio viaggio nella mente umana che ha divertito e riscosso molti consensi. Il regista premio Oscar, Pete Docter, racconta la storia di una bambina di 11 anni che viene sradicata dalla sua vita nel Midwest per seguire il padre, che per lavoro si trasferisce a San Francisco.

CANNES - Anche l'animazione è protagonista al Festival di Cannes con Disney Pixar che ha presentato il suo nuovo cartoon, «Inside Out», fuori concorso, un vero e proprio viaggio nella mente umana che ha divertito e riscosso molti consensi. Il regista premio Oscar, Pete Docter, già creatore di «Monsters & Co.» e «Up» racconta la storia di una bambina di 11 anni che viene sradicata dalla sua vita nel Midwest per seguire il padre, che per lavoro si trasferisce a San Francisco. Come tutti gli umani, la piccola Riley, è guidata dalle sue emozioni.Il centro di controllo della sua mente è nel Quartier Generale, dove le cinque emozioni, trasformate in simpatici personaggi, Rabbia, Disgusto, Tristezza e Paura guidate dalla Gioia, fanno di tutto per cercare di renderla felice anche se non si mettono d'accordo su come affrontare la vita in una nuova città.

Il regista si è ispirato a sua figlia
«Ho iniziato a studiare mia figlia di 11 anni - ha spiegato Docter - quando era più piccola era molto attiva, voleva continuamente parlare con le persone, sapere. Adesso è molto più tranquilla e riservata. Allora mi sono chiesto: cosa le è successo? Cosa avrà nella sua mente? Ed è proprio questo il concetto che ho cercato di esplorare e raccontare nel film».
Dopo Cannes, il film arriverà nelle sale italiane il 16 settembre.