28 febbraio 2024
Aggiornato 00:30
Cinema

Beatles, «A Hard Day's Night» 50 anni dopo al cinema

Torna nelle sale rimasterizzato il celebre musical documentaristico girato nel 1964 che racconta i retroscena dei mitici Fab Four

ROMA - Torna al cinema, in edizione restaurata, «A Hard Day’s Night», il celebre musical documentaristico girato nel 1964, che racconta i retroscena dei mitici Fab Four. Diretto da Richard Lester, prodotto dalla United Artists e distribuito nelle sale cinematografiche britanniche nel luglio di quell'anno, il film è costruito intorno al clamoroso successo che i Beatles ebbero fin dal loro esordio.

LA PELLICOLA CULT - John, Paul, George e Ringo vengono ripresi in viaggio tra Liverpool e Londra, dove si dovranno esibire, in una serie di strane situazioni con i fan scalpitanti. La pellicola servì da traino per lanciare l'omonimo album pubblicato pochi giorni dopo ed è ancora oggi considerata importantissima per la storia del cinema popolare. Una curiosità? In tutto il film non viene mai pronunciata la parola «Beatles»: segno della già enorme popolarità della band. «Erano loro ad essere straordinari. Io ho solo cercato di catturare e restituire il loro modo di essere» ha commentato il regista l'altra sera a Bologna in occasione di una proiezione speciale.

TRA I 500 MIGLIORI ALBUM - «A Hard Day's Night» fu il primo album della band composto esclusivamente da brani originali, circostanza che si ripeterà nel '65 in «Rubber Soul», e l'unico in cui tutti i pezzi portano la firma Lennon-McCartney. La rivista «Rolling Stone» l'ha inserito al 307º posto della sua lista dei 500 migliori album di tutti i tempi.