13 novembre 2019
Aggiornato 21:00
In contrada Cala Creta

Lampedusa, dissequestrata villa Baglioni

Lo rendono noto i legali romani Titta e Nicola Madia, spiegando che la decisione del Tribunale di Agrigento «ripristina la verità dei fatti»

ROMA - Il tribunale della Libertà di Agrigento ha annullato il sequestro della villa di Lampedusa, in contrada Cala Creta, dove il cantautore Claudio Baglioni trascorre le vacanze. Lo rendono noto i legali romani Titta e Nicola Madia, spiegando che la decisione del tribunale di Agrigento «ripristina la verità dei fatti».

Il sequestro era stato ordinato dal gip di Agrigento su richiesta del pm che ritenevano che anche quell'immobile fosse parte di una lottizzazione abusiva e il provvedimento era stato emesso nell'ambito di una inchiesta su speculazioni edilizie e lottizzazioni abusive. In realtà, ribadiscono i legali, l'immobile «è stato acquistato di recente e nessun illecito è stato commesso dall'amministratore della società Calacreta che ne è proprietaria».