5 agosto 2021
Aggiornato 06:30
Per sostenerne la depenalizzazione

Morales nomina Sean Penn ambasciatore foglia di coca

La star hollywoodiana è alla sua seconda visita a La Paz, nell'ambito del suo impegno a favore di Haiti, colpita due anni fa da un devastante sisma

LA PAZ - Il Presidente della Bolivia Evo Morales ha chiesto all'attore americano Sean Penn di fare da «ambasciatore» per la depenalizzazione della foglia di coca. La star hollywoodiana è alla sua seconda visita a La Paz, nell'ambito del suo impegno a favore di Haiti, colpita due anni fa da un devastante sisma.

Un portavoce della Presidenza bolivariana, Juan Ramón Quintana, ha riferito alla stampa che all'attore è stato chiesto di «aderire alla campagna internazionale per la depenalizzazione della foglia di coca». Il ministro ha quindi aggiunto che Morales ha spiegato a Penn «l'importanza e la storia ancestrale dell'uso della foglia di coca». La masticazione e l'infusione della coca sono infatti pratiche millenarie nelle Ande, a fini terapeutici, contro la fame, la fatica e gli effetti dell'altitudine.

Nel 2011 la Bolivia ha deciso di non aderire più alla Convenzione sugli stupefacenti del 1961, per «correggere l'errore storico» sull'uso della foglia di coca.