20 gennaio 2022
Aggiornato 16:00
Come riporta il tabloid britannico «The Daily Mail»

Alfred Hitchcock, un tiranno con le sue attrici

La vicenda di Tippi Hedren sarà oggetto di una miniserie della BBC della quale l'82enne attrice (madre di Melanie Griffith) sarà consulente artistico

LONDRA - Alfred Hitchcock preferiva le bionde, un privilegio che le sue attrici si sarebbero volentieri risparmiato: almeno è quanto racconta una delle algide star platinate del regista britannico, Tippi Hedren, la cui vicenda sarà oggetto di una miniserie della BBC della quale l'82enne attrice (madre di Melanie Griffith) sarà consulente artistico.

Hitchcock non disdegnava le avances sessuali - Come riporta il tabloid britannico The Daily Mail, Hitchcock non solo cercava di controllare la vita di Hedren dentro e fuori dal set ma nonostante la differenza di età (all'epoca di «Uccelli», il secondo film girato con il sessantenne regista, aveva 34 anni) non disdegnava le avances sessuali esplicite.
La prevedibile esplosione avvenne dopo che Hitchcock - di sua iniziativa e senza informare nessuno - telefonò al programma televisivo dove Hedren avrebbe dovuto ricevere un premio come attrice più promettente dell'anno cancellando la partecipazione e rifiutando il premio.
Appena lo seppe Hedren - presente la troupe al completo - insultò Hitchcock definendolo fra le atre cose «ciccione di un maiale», ovvero - come raccontò lo stesso regista - «facendo ciò che non era permesso a nessuno, alludere al peso»: da quel momento Hitchcock la tagliò fuori dalla sua vita, minacciando di rovinarle la carriera e parlando con lei solo attraverso degli intermediari; addirittura si rifiutò di pronunciarne il nome, riferendosi a Hedren come «quella ragazza».