Lo stilista si è suicidato l'11 febbraio

London Fashion Week apre con il ricordo di McQueen

Lo stilista britannico - noto per le sue creazioni trasgressive - si è suicidato impiccandosi l'11 febbraio scorso all'età di 40 anni. Per rendergli omaggio, la fashion week londinese, in programma fino al 24 febbraio, gli ha dedicato un grande muro virtuale collegato.

LONDRA - La moglie del Primo ministro britannico ha aperto la London's Fashion Week - la settimana della moda londinese - rendendo omaggio allo stilista scomparso recentemente Alexander McQueen. L'edizione di quest'anno sarà un «momento di riflessione e di tristezza per la morte» di McQueen, ha detto Sarah Brown all'inizio di questa settimana che si annuncia pertanto meno frivola e mondana delle passate edizioni.

Lo stilista britannico - noto per le sue creazioni trasgressive - si è suicidato impiccandosi l'11 febbraio scorso all'età di 40 anni. Per rendergli omaggio, la fashion week londinese, in programma fino al 24 febbraio, gli ha dedicato un grande muro virtuale collegato a 40 iPod Touch che visualizzeranno sullo schermo più di 2mila immagini per raccontare la carriera di Alexander McQueen.

Tra i nomi di spicco che si preparano a scendere in passerella per presentare le loro collezioni autunno-inverno 2010 in questa settimana figurano Paul Costelloe, Vivienne Westwood Red Label, Mulberry e Burberry. La London's Fashion Week non è prestigiosa come quelle di New York e Parigi, ma negli anni ha dato un forte impulso al lancio di talenti nazionali come lo stesso McQueen.