14 luglio 2020
Aggiornato 02:30
Premi cinematografici

Ai Golden Globe trionfa «Avatar». Delusione per «Baarìa»

James Cameron vince per il «miglior film» e la «miglior regia»

LOS ANGELES - Trionfo di Avatar nella 67esima edizione dei Golden Globe. Il kolossal in 3D di James Cameron che si appresta a battere il record di incassi di tutti i tempi (finora ha incassato 1, 6 miliardi di dollari) ha vinto il globo d'oro per il miglior film drammatico e James Cameron ha ottenuto quello come miglior regista.

Delusione per il film di Giuseppe Tornatore Baarìa, battuto nella corsa al premio per il miglior film straniero da «Il nastro Bianco» di Micheal Haneke, già vincitore della Palma d'oro all'ultimo Festival di Cannes. Non tutto è perduto per Tornatore, comunque: il 2 febbraio verranno annunciate le nomination agli Oscar e il film italiano potrebbe riprendere la sua corsa (la consegna delle statuette avverrà il 7 marzo).

Il film favorito della vigilia, «Tra le nuvole» di Jason Reitman, con George Clooney, ha ottenuto solo il premio per la miglior sceneggiatura. Il globo per la miglior commedia brillante è stato assegnato a «Una notte da leoni», l'esilarante pellicola ambientata a Las Vegas diretta da Todd Phillips. I premi per i migliori attori protagonisti di film drammatici sono stati assegnati a Jeff Bridges per «Crazy Hearts e all'acclamatissima Sandra Bullock per «The blind side». Meryl Streep, come ci si aspettava, è la migliore attrice di commedia grazie al film «Julie & Julia», mentre Robert Downey jr. con il suo ruolo in «Sherlock Holmes», soffia il premio come miglior attore a Daniel Day-Lewis, favorito della vigilia con il film «Nine».

Al film di Tarantino «Bastardi senza gloria», candidato anche come miglior film, è andato il premio per il migliore attore non protagonista, il bravissimo Christoph Waltz. La pellicola d'animazione dell'anno è «Up», che ha vinto anche il premio per la miglior colonna sonora. Per quanto riguarda invece i programmi tv, la miglior serie tv drammatica dell'anno è «Mad Men», mentre quella comica «Glee».