3 dicembre 2022
Aggiornato 19:00
Rugby

L'Italrugby dura un tempo, poi il Sudafrica vince 63-21

Dopo i successi con Samoa e Australia, il XV di Crowley cede 63-21 agli Springbocks. Capuozzo è «giocatore rivelazione dell'anno»

Palloni da rugby
Palloni da rugby Foto: Pixabay

GENOVA - Dura un tempo la resistenza dell'Italia contro il Sudafrica nel test match che chiude al Ferrari di Genova il trittico delle Autumn Nations Series. Dopo i successi con Samoa e Australia, il XV di Crowley cede 63-21 agli Springbocks. Azzurri al limite della perfezione per mezz'ora, a segno con Capuozzo e con il solito Allan dalla piazzola e capaci di spaventare i campioni del mondo, costretti a inseguire (13-8).

Il Sudafrica riesce a mettere la freccia già prima dell'intervallo (13-18), ma è nella ripresa che cambia definitivamente marcia. Gli azzurri riescono a marcare una meta con Lorenzo Cannone, ma devono soccombere alla furia dei rivali, che chiudono la partita con nove mete a referto. L'Italia, con il carattere e l'orgoglio mostrati anche nella sconfitta, dà appuntamento al prossimo Sei Nazioni, con la nuova convinzione di potersela giocare con tutti.

Capuozzo è «giocatore rivelazione dell'anno»

L'azzurro Ange Capuozzo, che attualmente gioca in Francia nel Tolosa, è stato premiato come 'giocatore rivelazione dell'anno ' per il 2022 da World Rugby, ente internazionale della palla ovale che oggi assegna i suoi riconoscimenti. Il 22enne italo-francese si è messo in luce da subito, segnando due mete al suo esordio in azzurro, contro la Scozia, in meno di 40 minuti di gioco. Due mete le ha segnate anche nel test match dello scorso 12 novembre contro l'Australia, contribuendo in modo decisivo al successo per 28-27 dell'Italrugby.